Betti bis a Corciano, ritorno al futuro a Cannara, doppio turno nella città dei Due mondi: nei grandi centri tengono i partiti

UMBRIA – Conferme, ballottaggi, ribaltoni. Con liste civiche a fare man bassa di voti un po’ ovunque nei Comuni umbri chiamati al voto, ma non a Terni (centrodestra a un soffio dall’elezione diretta di Latini, segue De Luca del M5s), non a Umbertide e Spoleto (ballottaggio centrodestra-Pd e pentastellati fuori dai giochi) e solo in parte a Corciano (Betti confermato grazie al 31,8% Pd, ai voti degli alleati e al 15,1% della lista a sostegno): insomma, dove i voti pesano di più vista l’ampiezza del corpo elettorale. Qui, sono ancora i partiti a raccogliere il maggior numero di consensi.

QUI TERNI Spoglio a rilento a Terni, dove però (con appena sei sezioni da scrutinare) il verdetto appare certo: si andrà al ballottaggio. Latini (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Popolo della Famiglia e Terni Civica) si ferma a un soffio dall’elezione diretta, salvo sorprese, e dovrà vedersela al secondo turno con De Luca (M5s). Il Pd crolla: Paolo Angeletti galleggia sulla soglia del 15%

QUI CORCIANO Sarà ancora Cristian Betti (Partito democratico, Liberi e Uguali, liste civiche Cristian Betti sindaco e Giovani per Corciano) a occupare la scrivania al numero 21 di corso Cardinale Rotelli. Il sindaco uscente stacca Franco Testi (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Rinascimento Sgarbi), Chiara Fioroni (M5S) e Daniele Vento (Rifondazione comunista).

QUI SPOLETO Ballottaggio nella città dei Due mondi. Al secondo turno accedono Umberto De Augustinis d centrodestra (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e lista civica Laboratorio Spoleto) e Camilla Laureti del centrosinistra (Partito democratico, Socialisti riformisti/altri e lista civica Ora Spoleto). Fuori dai giochi Maria Elena Bececco (liste civiche Alleanza civica e Spoleto popolare e Maura Coltorti di Sinistra per Spoleto.

QUI UMBERTIDE E doppio turno anche in Altotevere, a Umbertire, dove la spuntano le coalizioni guidate da Paola Avorio (Partito democratico e liste civiche Progetto Umbertide e Umbertide civica) e Luca Carizia (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia-civica). Dietro tutti gli altri: Marco Locchi di Umbertide partecipa, Giovanni Codovini di Umbertide cambia, Giampaolo Conti del M5S e Mauro Alunni di Liberi e Uguali.

QUI CANNARA Ritorno al futuro a Cannara, dove le urne riavvolgono il nastro a prima del commissariamento (maggio 2017) e riconsegnano la carica a Fabrizio Gareggia, della lista civica Cannaresi Liberi. Il già sindaco ha la meglio su Fabiano Ortolani di Siamo Cannara e Biagio Properzi di La nostra Cannara.

QUI PASSIGNANO È Sandro Pasquali della lista Per Passignano a uscire vincitore dal testa a testa con Fabrizio Alessandro Moio della lista civica Passignano nel cuore: sarà lui il nuovo sindaco della città, unica del comprensorio del Trasimeno presente a questo giro di consultazioni.

QUI TREVI Trevi conferma: dà fiducia a Bernardino Sperandio (lista civica SiAmo Trevi) e boccia le proposte della coalizione del centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) e del M5S, rappresentate da Franco Todini e Simone Edy Augusto Moretti.

QUI MONTE SANTA MARIA TIBERINA E niente scossoni neppure a Monte Santa Maria Tiberina, dove Letizia Michelini, in carica dal 2013, viene rieletta sindaco battendo il candidato della lista civica Uniti per cambiare, Dario Maestri.