Calcio | Sudare, soffrire, segnare: è Samuel Di Carmine il Miglior grifone

Da sinistra Mauro Trampolini, Samuel Di Carmine, Marco Scocciolini, Stefano Mortini
Da sinistra Mauro Trampolini, Samuel Di Carmine, Marco Scocciolini, Stefano Mortini

L’attaccante premiato dal Coordinamento Perugia clubs e dalla gioielleria Bartoccini dopo una stagione da record

CORCIANO (Perugia) – Ventidue gol in stagione, tredici partite sul podio del migliore in campo e tanta emozione. Perché Samuel Di Carmine con il Perugia un suo campionato l’ha vinto.

«Voglio ringraziare i tifosi per l’affetto dimostrato nei miei confronti in questo anno difficile. Peccato per come è andata a finire perché noi ci credevamo, speravamo di andare in serie A. Ma ci rimboccheremo le maniche per ripartire il meglio possibile il prossimo anno». Tra gli abbracci dei supporter, le numerose strette di mano e le continue fotografie, l’attaccante del Perugia calcio Samuel Di Carmine è infatti stato premiato come Miglior grifone 2017/2018. Con tredici tappe vinte, infatti, ben sette in più di Cerri secondo classificato, l’attaccante biancorosso è stato il più votato dai supporter del grifo nel corso della stagione.

All’interno del Quasar village, di fronte alla gioielleria Bartoccini, storico sponsor del contest promosso dal Coordinamento Perugia clubs, sabato 9 giugno si è tenuta la cerimonia di consegna dei premi a Di Carmine: la tradizionale coppa del Miglior grifone e un diamante da 0,50 carati certificato dal Gemological Insitute of American e messo in palio dal Centro diamanti Bartoccini.

«È stata una stagione molto particolare – ha commentato Mauro Trampolini, presidente del Coordinamento Perugia clubs – perché siamo partiti benissimo e subito dopo, invece, la situazione si è completamente ribaltata, con tante situazioni poco chiare. Fortunatamente siamo poi riusciti a riprenderci. Noi tifosi ci aspettavamo qualcosa di meglio, in particolare nel finale. Per quanto riguarda Di Carmine, va detto che se tutti si fossero comportati come lui probabilmente oggi i risultati sarebbero stati ben altri. Ha dimostrato grande impegno, volontà e dedizione alla maglia». «La vittoria di Di Carmine – ha aggiunto il vicepresidente del Coordinamento Stefano Mortini – l’hanno decisa i tifosi ma l’ha sancita innanzitutto il campo. Con un bottino di 22 reti, è stato il giocatore più rappresentativo e più amato dai tifosi, in primo luogo perché è una gran persona, e l’ha dimostrato non solo in questi ultimi giorni ma tutto l’anno». «Un’annata particolarmente strana – ha detto anche Marco Scocciolini, direttore di Bartoccini gioiellerie –, ma siamo stati sempre vicini alla squadra e ai tifosi. Oggi premiamo una persona che ha dato molto al Perugia, un ragazzo di spessore che sicuramente rispecchia i valori che piacciono ai tifosi».

Nell’occasione, è stato premiato con un orologio griffato Perugia Calcio e offerto dalla gioielleria Bartoccini il tifoso biancorosso Daniele Miccio, estratto tra coloro i quali hanno abitualmente votato nel post partita il Miglior grifone. «I tifosi – ha detto Trampolini – stanno apprezzando molto la nuova formula tant’è che numerosissimi, e in continuo crescendo, ogni settimana hanno partecipato alle votazioni di tappa. Ormai sono 18 edizioni che portiamo avanti questa manifestazione che è ormai divenuta una tradizione per tutti i tifosi del Perugia calcio».