Unione dei Comuni: «Via alla centrale unica di committenza con sede a Magione»

MAGIONE (Perugia) – Un unico ufficio per gestire gli appalti di sette Comuni del Trasimeno e, dal primo luglio, quando al progetto aderirà anche Tuoro sul Trasimeno, di otto. Trova quindi attuazione, a beneficio di risorse e soprattutto coordinazione, la convenzione approvata dall’Unione dei Comuni per la costituzione della centrale unica di committenza.

«Un cambio di marcia», fanno sapere dal Comune di Magione, sede prescelta per il nuovo istituto. «Che consentirà un miglior controllo e una maggiore professionalità nella gestione di tutta la procedura afferente alle gare d’appalto con una sostanziale razionalizzazione della spesa pubblica ed una diminuzione del potenziale contenzioso in materia di appalti pubblici. Con l’affidamento di tutto l’iter a un unico referente si eliminano i costi inutili connessi alla frammentazione tra piccoli comuni della fase istruttoria ed operativa per l’acquisizione di lavori, servizi e forniture oltre ad una evidente riduzione dei costi per la gestione dei ricorsi in virtù della specializzazione e professionalizzazione degli componenti l’ufficio unico».

Più in particolare, alla centrale unica di committenza – di cui fanno parte Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Panicale, Paciano, Piegaro, Passignano sul Trasimeno e Tuoro sul Trasimeno – è demandato l’incarico di seguire tutto l’iter di gara che va dalla predisposizione del bando di gara e di tutta la documentazione connessa fino alla formazione della commissione giudicatrice, la gestione degli adempimenti di legge e dell’intera procedura di gara fino all’aggiudicazione dell’appalto. È previsto inoltre il supporto al comune interessato all’appalto al fine di supportarlo negli eventuali contenziosi.

Le funzioni della Cuc sono svolte dall’Unione dei Comuni del Trasimeno per conto di tutti gli enti sottoscrittori presso la sede operativa individuata a Magione in piazza fra Giovanni da Pian di Carpine. Responsabile del servizio è l’avvocato Luca Santoni che da quest’anno è anche a capo dell’area tributi del Comune di Magione per il quale sta seguendo la riorganizzazione del servizio di recupero crediti.