Valori fuori norma. E la Regione diffida la nota azienda umbra: autorizzazione alle emissioni sospesa

Color Glass, stabilimento di trentina a Città di Castello
Color Glass, stabilimento di trentina a Città di Castello

Il provvedimento resterà in vigore fino al ripristino di tutte le condizioni e prescrizioni contenute nelle autorizzazioni vigenti

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Lo aveva preannunciato, non più tardi di una settimana fa, l’assessore regionale all’Ambiente, Fernanda Cecchini: «L’Arpa ci ha anticipato i risultati delle analisi aggiuntive da me richieste sulle emissioni dell’impianto Color Glass di Trestina, il cui esito verrà inviato alla Regione Umbria, alla Usl ed al Comune di Città di Castello. Dalle analisi risulta il superamento di alcuni valori autorizzati e la presenza di sostanze non previste dall’autorizzazione».

Lo ha evidentemente confermato, oggi, il servizio autorizzazioni ambientali della Regione Umbria che, si legge in una nota, «a seguito degli accertamenti effettuati dall’Arpa, ha adottato un provvedimento di diffida e contestuale sospensione dell’autorizzazione alle emissioni per lo stabilimento in località Trestina (Città di Castello) della ditta Color Glass. Il provvedimento sarà esecutivo fino al ripristino di tutte le condizioni e prescrizioni contenute nelle vigenti autorizzazioni. La Regione sulla situazione ambientale legata allo stabilimento si era impegnata a monitorare il problema e a garantire ai cittadini interessati una informazione trasparente, puntuale e tempestiva».