Prezzi diversi a seconda della taglia. E sul noto brand è bufera

Una bufera in un vestito. Di taglia abbondante. A scatenarla è stata la segnalazione di una donna, che nel tentativo di acquistare un capo griffato New Look sul sito del brand si è accorta che il prezzo del prodotto, incredibilmente, variava in funzione della taglia prescelta: più caro in versione “curves”, quella destinata alle ragazze più formose, più economico in taglie standard.

La notizia, riportata e approfondita dal Daily Mail, secondo il quale il brand britannico farebbe pagare i propri abiti in media il 15% in più alle ragazze curvy, ha sollevato un polverone. Tanto da costringere New Look a correre ai ripari: lo shop online ha aggiornato in fretta e furia i prezzi dei prodotti, uniformandoli. La figuraccia resta però. E chissà che non incida sugli incassi futuri del brand.