Illuminazione totalmente rinnovata per il Comune umbro: «Duemila nuove lampade che grazie alle loro peculiarità abbatteranno i costi del 50 per cento»

AMELIA (Terni) – Il proverbiale uovo di Colombo. Un’idea – più che altro: un’iniziativa – tanto banale da sorprendere per quanto possa rivelarsi efficace. Luci a led per l’illuminazione pubblica: non certo un caso unico in Umbria, assolutamente non il primo in Italia; di sicuro, però, l’amministrazione comunale di Amelia ci ha visto lungo con questo intervento, capace di trattenere – a detta dell’assessore ai lavori pubblici, Avio Proietti Scorsoni – nelle casse dell’ente circa il 50 per cento delle risorse ora destinate, proprio, all’irraggiamento notturno di piazze e strade.

Le nuove lampade previste dal progetto – appena avviato, fine lavori febbraio 2019 – sono 1982. Di queste, 1430 sono costituite da pali stradali e 552 da lanterne. Tutte le strade, informa Proietti Scorsoni, saranno illuminate con luce bianca neutra, mentre le lanterne saranno dotate di corpi illuminanti con luce calda. «Il nuovo sistema – dichiara l’assessore – ci permetterà di abbattere del 50 per cento i consumi che attualmente si aggirano intorno ai 950mila Kwh, aumentando contestualmente il livello di illuminazione come sancito dalla normativa”. Il piano di investimento previsto e che dovrà attuare il privato per l’efficientamento è di circa 1 milione di euro e dovrà essere completato entro febbraio 2019».

La durata del contratto è di 20 anni e i lavori sono iniziati nell’aprile scorso. «L’obiettivo principale – prosegue – è quello di aumentare il livello di illuminazione delle strade, delle vie e dei vicoli e nel contempo diminuire l’inquinamento luminoso come previsto dalla legge regionale». Nel progetto rientrano anche alcuni benefit e servizi che il privato assicurerà al Comune. Tra questi la fornitura di una autovettura elettrica, la redazione del piano di pubblicità e segnalazione che imporrà su ogni palo la presenza del numero verde e del codice da utilizzare per le segnalazioni, un pannello informativo multimediale, l’efficientamento di 54 punti luminosi in più rispetto a quanto già stabilito, l’installazione di due telecamere.

Previsto inoltre il potenziamento dell’illuminazione su sei incroci, l’illuminazione artistica delle mura, da Porta Romana alla Torre dell’ascensore, quella di Piazza Matteotti e Piazza Augusto Vera, il potenziamento di quella della zona della fontana di Nocicchia e l’assistenza per la redazione del piano regolatore dell’illuminazione comunale. Sarà infine facilitata l’alimentazione delle luminarie natalizie.