Dopo le segnalazioni delle aree di sosta usate anche come outlet dei ricambi auto, il questore Bisogno dispone controlli preventivi: identificate 12 persone. Caccia alla banda

PERUGIA – Auto depredate durante una visita o un saluto al parente ricoverato. Finestrini rotti per pochi spicci, macchine sparite o addirittura pezzi rubati come se il parcheggio fosse un outlet dei ricambi auto.

Dopo tante segnalazioni, soprattutto nell’ultimo periodo, di furti di auto e furti nelle auto nei parcheggi dell’ospedale Santa Maria della misericordia, la polizia ha effettuato controlli serrati. In seguito infatti alle diverse denunce di utenti e dipendenti (per cui sono scesi in campo anche i sindacati), il questore Giuseppe Bisogno ha disposto una serie di controlli preventivi ma anche attività investigativa, condotta dalla squadra mobile, per capire se i furti sono collegabili all’azione di una banda.
Venerdì mattina si sono svolti i controlli della polizia: identificate 12 persone, di cui 4 con precedenti penali e, tra queste, due con precedenti specifici per furto.

I controlli della polizia nei parcheggi dell'ospedale
I controlli della polizia nei parcheggi dell’ospedale