Perugia, aree verdi e sicurezza: sì a otto progetti da quasi 4,3 milioni di euro

Piazza del Bacio, cuore di Fontivegge (foto Settonce) - ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Piazza del Bacio, cuore di Fontivegge (foto Settonce) - ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Più luci, telecamere e la pista da skate: da Fontivegge a Madonna Alta, ecco le aree e le strutture interessate

PERUGIA – Otto progetti per quasi 4,3 milioni di euro per il verde e la sicurezza tra Fontivegge e Madonna Alta. Sono quelli approvati ieri nell’ambito del progetto per la riqualificazione dell’area di Fontivegge e Bellocchio, «considerato – sottolinea una nota di palazzo dei Priori – dall’amministrazione Romizi assoluta priorità di mandato».

Più verde, più luci, ma anche telecamere e spazi per l’aggregazione: questo il cuore dei progetti definitivi approvati dalla giunta nell’ambito del bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza per Fontivegge, Bellocchio e Madonna Alta. A essere interessati saranno il parco Vittime delle Foibe, l’area sportiva di via Diaz, piazza del Bacio, il parco della Pescaia, via Settevalli, la scuola Pascoli, le fontane di piazza del Bacio e Fonti di Veggio, ma anche via Diaz e via del Macello. Per un totale di 4.329.000 euro.

Di seguito la nota del Comune con le specifiche per tutti gli interventi:
«I primi quattro progetti, illustrati dal vicesindaco Urbano Barelli, riguardano la riqualificazione e valorizzazione di alcune aree verdi. Si tratta di progetti condivisi con la cittadinanza, a cui sono stati illustrati durante alcune assemblee pubbliche.
«Il primo progetto, per circa 1,6 milioni di euro (di cui 1,1 per lavori e 550mila per somma a disposizione), concerne la riqualificazione del parco Vittime delle Foibe e interessa sia aree comunali che aree di proprietà di terzi di cui dovrà essere disposta l’acquisizione, essendo vincolate alla realizzazione dell’opera. Il secondo, per 175mila euro (di cui 134mila per lavori) riguarda invece la rifunzionalizzazione dell’area sportiva di via Diaz.
Il terzo progetto, per un impegno complessivo di circa 480mila euro (di cui 385mila per lavori) è riferito alla realizzazione della pista da skate in piazza del Bacio ed alla contestuale riqualificazione del parco della Pescaia. L’ultimo di competenza del vice sindaco, per un importo di circa 200mila euro, concerne infine la realizzazione di un impianto di recupero delle acque che verranno poi utilizzate per l’irrigazione delle aree verdi della zona.
Gli ulteriori quattro progetti approvati sono stati presentati dall’assessore Francesco Calabrese e riguardano sostanzialmente il potenziamento dell’illuminazione.
Il primo di questi riguarda gli interventi di potenziamento della pubblica illuminazione su aree verdi e viabilità pubblica per una spesa complessiva di 400mila euro. Gli interventi interesseranno il Parco della Pescaia, il Parco vittime delle foibe, l’area verde via Diaz, la Pista skate, l’ottimizzazione di alcuni punti luce presso il parcheggio scuola Pascoli M. Alta, via Settevalli incrocio via M. dei Lager, via Settevalli
Il successivo, per 214mila euro, è riferito agli interventi residui (la prima parte per 50mila euro è già stata realizzata) di spettacolarizzazione delle fontane con riferimento agli impianti di piazza del Bacio e Fonte di Veggio.
Il terzo progetto, per 430mila euro, concerne il potenziamento degli impianti di Videosorveglianza aree verdi e viabilità pubblica: si prevede l’installazione di 30 nuove telecamere atte a controllare le zone di territorio facenti parte del progetto generale. Alle telecamere saranno aggiunti tutti gli interventi in campo e in centrale operativa necessari per il funzionamento del sistema e la corretta gestione. Gli obiettivi da raggiungere con questo intervento sono: maggiore sicurezza, decoro urbano, controllo degli accessi e monitoraggio nell’area generale del progetto, con particolare attenzione alla sicurezza delle persone più deboli (bambini, anziani), delle attività economiche e dei residenti;
Infine il quarto intervento, per 740mila euro, ha per oggetto gli “Impianti WiFi, pannelli a led area fitness” e riguarderà la zona che si estende dal parco della Pescaia per giungere fino al parco Vittime delle Foibe attraversando la stazione, via del Macello, via Diaz, piazza del Bacio. L’intervento riguarda la realizzazione di una rete Wifi di tipo mesh che consenta all’utilizzatore di rimanere connesso alla rete con continuità pur spostandosi da un luogo ad un altro, garantendo in tal modo la fruizione di servizi digitali senza interruzioni lungo il percorso individuato. La rete sarà alimentata con connettività a banda larga erogata da Umbria Digitale mediante la rete in fibra ottica e il servizio sarà erogato in maniera gratuita e senza registrazioni da parte dell’utente. Inoltre lungo il percorso saranno presenti pannelli a LED con messaggi variabili e totem informativi. Attraverso quindi tali strumenti messi a disposizione dell’utilizzatore, sarà possibile reperire le seguenti informazioni:
-sulla mobilità tradizionale e dolce (indicazioni stradali, tempi di percorrenza, trasporto pubblico, trasporto privato, taxi, ricariche elettriche, percorsi ciclabili e pedonali, etc.);
-di interesse generale (soccorso, eventi della città, orari, uffici, opportunità, comunicazioni);
-ambientali e monitoraggio parametri (info meteo, qualità dell’aria, impatto acustico, avvisi importanti di protezione civile);
-contenuti internet liberamente fruibili;
Oltre a questo, sono stati previsti nel presente progetto degli spazi dotati di coperture fotovoltaiche, illuminati con LED, attrezzati con panchine, aree fitness, e sistemi di ricarica elettrica per dispositivi mobili e altre utenze, oltre ai pannelli informativi interattivi di cui sopra. A completare il progetto ci sarà anche una APP utile per avere informazioni su quali siano le opportunità in termini di servizi fruibili su una particolare area (accesso wifi, area fitness, parco, area ricreativa, etc..)».