John Malkovich insulta Beethoven e Chopin: a Solomeo l’esclusiva per l’Italia

Al Teatro Cucinelli, arriva “The Music Critic”, «un cocktail narrativo esilarante sulle peggiori critiche musicali degli ultimi secoli»

CORCIANO (Perugia) – John Malkovich, uno dei più illustri e raffinati artisti del panorama mondiale, premiato con ben venticinque premi e ventisei nomination, sta per arrivare in Umbria.

Sul palcoscenico del Teatro Cucinelli a Solomeo, sabato 19 maggio alle 21, l’artista, in esclusiva assoluta per l’Italia, presenta The Music Critic, ideato e scritto da Aleksey Igudesman.
Lo spettacolo, che ha debuttato il 4 ottobre scorso, nell’ambito del Festival delle Fiandre a Gand, «è un cocktail narrativo esilarante – spiegano i promotori – sulle peggiori critiche musicali degli ultimi secoli».
«Accompagnato da un frivolo pot-pourri di insulti musicali – anticipano gli organizzatori -, John Malkovich entra così nel ruolo del critico cattivo, convinto che la musica di Beethoven, Chopin, Prokofiev e altri mostri sacri sia noiosa e triste, che Schumann «si illude di essere un compositore», mentre Brahms è «un bastardo senza talento» e Claude Debussy è «semplicemente brutto». Aleksey Igudesman, Corinne Chapelle, James Boyd, Thomas Carroll e Hyung-ki Joo che si avvicendano nell’ensemble, dissentono e contrattaccano con brani musicali dei Maestri oggetto delle stroncature, così, tra Malkovich e i musicisti si anima un continuo, umoristico bisticcio».

Il gran finale è “The Malkovich Torment”, quando Malkovich declama una terrificante recensione alla sua interpretazione in uno spettacolo teatrale, in tournée in Turchia, commentata da un pezzo musicale scritto da Igudesman, che sottolinea comicamente le parole del critico. Tuttavia, mentre il tono della performance è paradossale e giocoso, le esecuzioni degli interpreti sono quanto di meglio si possa incontrare sulla scena internazionale: John Malkovich, conosciuto e amato dal pubblico di tutto il mondo per le sue pluripremiate interpretazioni cinematografiche, è da sempre attore teatrale di successo. L’ideatore del progetto e autore del testo, Aleksey Igudesman, violinista, e Hyung-ki Joo, pianista, formano un duo celeberrimo per la spericolata abilità dei numeri musicali che eseguono negli spettacoli comicamente cólti di loro invenzione, ricercati e apprezzati da un pubblico di fan di teatri e di festival internazionali.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.
È possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.