Il libro da guinness? È perugino: 145 pagine di stoffa e proverbi “scritti” a ricamo

Il Mercato gratuito dell’amicizia ha composto una raccolta di detti illustrati con ago e filo. E sabato finisce pure al museo

PERUGIA – Una raccolta completa di proverbi italiani scritti e illustrati con ago e filo su centoquarantacinque pagine di stoffa, rilegate in un grande volume. Tutto rigorosamente fatto a mano.

È l’impresa da Guinness dei primati portata a termine con assoluta maestria dal “Mercato gratuito dell’amicizia”, l’aggregazione culturale con base a Perugia di cui fanno parte una decina di volontari che ogni settimana si incontrano per condividere interessi e idee. L’ultima di queste si è concretizzata in un libro intitolato “Pagine in trama e ordito” che dei tradizionali manoscritti ha però soltanto la forma. L’opera, completata lo scorso 25 marzo, non è di carta ma di tessuto.
«Abbiamo iniziato quasi per gioco», spiega la portavoce del gruppo, Marinella Temperoni, mentre sfoglia il libro con le mani protette da un paio di guanti. Nonostante i suoi sette chilogrammi di peso, si tratta infatti di un oggetto delicatissimo. «Sono servite diecimila ore di lavoro per realizzarlo – osserva – spalmate su più di tre anni». Il team ha disegnato e cucito giorno e notte per creare le 594 tessere di stoffa che ne compongono l’interno. Su ciascuna di esse è stato ricamato un detto popolare, accompagnato da un disegno che ne illustra con ironia e precisione il significato. Sono centinaia i proverbi citati e raffigurati, tra quelli regionali e quelli sui mesi dell’anno. Ognuno diverso dall’altro.
Sabato 5 maggio alle 17 il libro sarà esposto in una teca del museo Urbani (accanto alla Casa di cura Villa Fiorita, in via Pennacchi, traversa di via XX settembre), dove rimarrà per essere ammirato dai visitatori del museo. Alla cerimonia sarà presente l’assessore alla cultura del Comune di Perugia, Severini, che ha sostenuto questa iniziativa che unisce arte con il rispetto delle più nobili tradizioni.