Capotreno salva il nonnino che chiede soldi alla stazione

Polizia ferroviaria (foto www.questure.poliziadistato.it)
Polizia ferroviaria (foto www.questure.poliziadistato.it)

Foligno, lieto fine per l’anziano trovato in stato confusionale: la polizia ferroviaria lo ha fatto tornare a casa

FOLIGNO (Perugia) – Un nonnino che chiede qualche spiccio, la tenerezza nei suoi occhi e l’apprensione di un capotreno che ha subito intuito come l’anziano fosse in stato confusionale e bisognoso di un aiuto.

È accaduto nei giorni scorsi all’interno della stazione ferroviaria di Foligno, quando un pensionato si è avvicinato al capotreno chiedendo qualche soldo.
Il dipendente di Trenitalia ha subito capito che qualcosa non andasse e ha realmente aiutato quella persona in difficoltà accompagnandola nell’ufficio della polizia ferroviaria. I poliziotti hanno attivato tempestive ricerche che hanno permesso di giungere all’identificazione dell’anziano e quindi al suo successivo ritorno a casa.
Una storia a lieto fine che sottolinea ancora una volta l’importanza della collaborazione e della sinergia tra tutti i soggetti e le diverse amministrazioni che operano in ambito ferroviario.