Aeroporto dell’Umbria, in arrivo nuovi voli! Prezzi e destinazioni per l’estate

La presentazione lunedì mattina: i primi decolli a partire da luglio

PERUGIA – Nuovi voli e nuovi vettori per l’aeroporto dell’Umbria. AliBlue Malta ha infatti presentato, lunedì mattina, i nuovi collegamenti che il noto vettore attiverà da e per l’aeroporto di Perugia, a partire da luglio. Ogni lunedì e venerdì, a partire dal 2 luglio, sarà operativo il collegamento Perugia- Roma-Perugia. A partire dal 5 luglio, invece, si potrà volare da Perugia a Olbia ogni giovedì e domenica. I voli si possono acquistare sul sito www.alibluemalta.com con tariffe di sola andata Perugia- Roma a partire da 50 euro per persona e Perugia-Olbia a partire da 99 euro, tasse aeroportuali, catering, un bagaglio da stiva da 15kg ed un bagaglio a mano da 5kg inclusi.

«Siamo particolarmente orgogliosi di queste nuove tratte che inaugureremo la prossima estate e che consentiranno di collegare la regione umbra sia con la capitale italiana sia con la meta regina delle vacanze italiane, la Costa Smeralda», ha commentato il Coman- dante Teodosio Longo, Ceo di AliBlue Malta, compagnia già operativa in Italia dagli scali di Cuneo, Cagliari e Trapani, grazie alla collaborazione con Medavia, vettore Maltese di com- provata esperienza, la cui flotta è composta da aeromobili Dash 8-300 da 50 posti e Dash 8- 100 da 37 posti.

«È con grande piacere che accogliamo AliBlue Malta presso lo scalo umbro e l’apertura di due nuove destinazioni nazionali che vanno ad incrementare il network di collegamenti operativi nella stagione estiva 2018», ha dichiarato invece Ernesto Cesaretti, Presidente di Sase, «La rotta su Olbia, già operata in passato da altre compagnie, intercetterà principalmente traffico lei- sure, mentre il collegamento con Roma favorirà il traffico, sia business che leisure, diretto o proveniente dall’hub di Fiumicino».

Per Umberto Solimeno, Direttore Sase, «Questo è un altro passo che porta decisamente un ulteriore servizio e crescita al nostro territorio ed aeroporto, che torna così ad avere 9 de- stinazioni nel suo network, di cui 6 internazionali e 3 nazionali».