Verso il Primo maggio: morti sul lavoro, lunedì sciopero simbolico nelle fabbriche di Perugia e provincia

Bandiere di Cgil, Cisl e Uil

Fim, Fiom e Uilm Perugia: «Riaprire una riflessione nelle aziende per fermare la striscia di sangue che troppo spesso macchia il lavoro»

PERUGIA – Il tema della sicurezza sul lavoro sarà al centro delle celebrazioni per il Primo Maggio 2018 e anche in Umbria i sindacati dei metalmeccanici vogliono mandare un segnale per richiamare l’attenzione sulla “strage silenziosa” che continua a consumarsi nelle fabbriche del paese. Per questo, Fim, Fiom e Uilm della provincia di Perugia hanno deciso di indire uno sciopero simbolico (5 minuti di fermo produzione) in tutte le fabbriche metalmeccaniche del territorio alle ore 12.00 di lunedì 30 aprile.

«Quello della sicurezza è un tema troppo spesso dimenticato – commentano Fim, Fiom e Uilm di Perugia – per questo condividiamo la scelta di dedicargli la Festa dei lavoratori e invitiamo tutti i metalmeccanici della provincia a mandare un segnale con questo sciopero, che è simbolico, ma che può essere comunque utile a riaprire una riflessione all’interno delle aziende del settore per fermare la striscia di sangue che continua a macchiare il lavoro».