«Vandali al parco giochi, immagini inviate alle forze dell’ordine»

Atti vandalici a Magione
Atti vandalici a Magione

Magione, lo sfogo dell’assessore Eleonora Maghini: «Se non bastano le telecamere non sappiamo cos’altro inventare, dopo tutti i soldi spesi per un’area bella e sicura»

MAGIONE (Perugia) – «Noi ce la stiamo mettendo veramente tutta, con i soldi di tutti i contribuenti per dare il diritto ai bambini di poter giocare in uno spazio bello, ordinato e sicuro, ma se non serve nemmeno recintare l’area e mettere una telecamera, non sappiamo veramente cosa altro inventarci».

Con questo post l’assessore comunale alle politiche sociali, Eleonora Maghini, esprime la profonda amarezza per i continui atti vandalici che vengono compiuti ai danni del bene comune, l’ultimo dei quali segnalato da un cittadino tramite foto. «Provocare danni a panchine e arredamenti delle aree verdi – spiega l’assessore –, deturpare con scritte muri, utilizzare alcune strade come fossero bagni pubblici, sono purtroppo azioni sempre più frequenti nel nostro territorio, e non solo. Per contrastarlo è necessario l’aiuto di tutti per cui, accanto ai sistemi di videosorveglianza installati dall’amministrazione comunale, ben venga quel controllo di vicinato che, attraverso segnalazioni, possano servire da deterrente a questi atti che, lo ricordo, rappresentano un costo per tutta la collettività. Tuttavia fondamentale rimane sempre il ruolo che hanno le famiglie nell’educare i propri figli visto che, in quasi tutti i casi, si tratta di adolescenti». «Gli interessati – conclude – sappiano, comunque, che abbiamo già inviato questa e altre immagini alle forze dell’ordine»