Atterraggio impossibile: sulla pista ambulanze, carabinieri e vigili del fuoco pronti a fronteggiare ogni evenienza, anche la peggiore

PERUGIA – Poteva davvero finire male l’avventura di una decina di persone, venerdì a bordo di un aereo privato in atterraggio all’aeroporto internazionale dell’Umbria, il “San Francesco d’Assisi”. Al momento opportuno il carrello non ne ha voluto sapere di aprirsi e liberare le ruote necessarie a completare le operazioni di discesa.

Sono stati attimi di comprensibile panico per i passeggeri a bordo del velivolo, costretto a volteggiare sulla pista diversi minuti prima di riuscire a sbloccare – come scrive La Nazione – il meccanismo di fuoriuscita del carrello. Quando finalmente è successo, intorno alle 23, e l’aereo è riuscito quindi ad atterrare, sulla pista ha trovato ad attenderlo ambulanze, vigili del fuoco e carabinieri, evidentemente pronti a fronteggiare ogni evenienza, anche quella di un possibile incidente. Che, va da sé, si sarebbe rivelato disastroso.