Cocaina e non solo: pusher del centro storico a Gualdo Tadino in manette

GUALDO TADINO (Perugia) – I primi a notare «strani e continui movimenti» intorno a casa dell’uomo, poi arrestato dai carabinieri di Gualdo Tadino, sono stati i residenti. Un continuo andirivieni di giovani e meno giovani, di italiani e stranieri, che a ogni ora del giorno e della notte si presentavano lì, in pieno centro storico, per acquistare la droga.

Subito partita la segnalazione al 112. E subito organizzati, da parte dei militari, servizi specifici di osservazione per verificare quanto comunicato dai vicini. Che ci avevano visto lungo, evidentemente: atteso il momento opportuno, i carabinieri hanno fermato l’uomo – un 50enne italiano con un lavoro da operaio e con precedenti per spaccio – trovandogli addosso alcuni grammi di droga.

E in casa, manco a dirlo, ne hanno scoperta molto di più. Circa 35 grammi di cocaina, alcuni di hashish, oltre a tutto il materiale necessario per tagliare e confezionare le dosi, bilancino di precisione compreso. Sequestrata anche una cospicua somma di denaro, provento del “secondo lavoro” dell’uomo. Arrestato e portato in tribunale, a Perugia, visti i gravi indizi a suo carico non ha potuto far altro che patteggiare la pena.