In uscita il bando comunale, affidamento per 2 anni e investimento complessivo di 22mila euro: quando e come aderire

CALVI DELL’UMBRIA (Terni) – Servizio ricovero, custodia, cura e mantenimento di cani randagi catturati sul territorio cercasi. A Calvi dell’Umbria serve qualcuno in grado di svolgere il servizio. E allora, a breve, ecco in uscita il relativo bando. A renderlo noto è stata proprio l’amministrazione comunale, che ha già pubblicato un (pre)avviso di indagine di mercato per verificare l’eventuale presenza di soggetti interessati. La durata dell’affidamento – riferisce l’ente – sarà di 2 anni, per un importo complessivo pari a circa 22mila euro, iva inclusa.

«La struttura privata – chiarisce l’amministrazione comunale – dovrà possedere ambienti di ricovero, come canile rifugio, in linea con quanto previsto dalle leggi regionale e garantire il rispetto delle linee guida in materia di detenzione degli animali di affezione. La struttura – infine – deve essere ubicata territorialmente in Umbria e non deve distare oltre 65 chilometri dalla sede comunale, in modo tale da garantire la massima riduzione degli spostamenti e per creare minore stress da trasporto agli animali». La manifestazione di interesse dovrà pervenire al Comune entro le 13 del 20 aprile.