La presidente della Regione Umbria al convegno sulle professioni sanitarie: «Evitare ai cittadini il ricorso al privato»

PERUGIA – Nel terzo e ultimo giorno del convegno organizzato delle professioni sanitarie di Azienda ospedaliera di Perugia e Usl Umbria 1, in programma nell’aula Ugo Mercati del Santa Maria della Misericordia, è intervenuta ai lavori la presidente della giunta regionale Catiuscia Marini, che ha voluto ricordare l’impegno e l’apporto dei professionisti alla stesura del nuovo piano sanitario regionale.

La presidente Marini ha anche sottolineato che il piano «dovrà concentrarsi, tra l’altro, sull’abbattimento delle liste d’attesa, al fine di evitare ai cittadini il ricorso al privato. Nei modelli assistenziali previsti, le professioni sanitarie – ha ribadito Catiuscia Marini – avranno un ruolo centrale sia per quanto riguarda l’assistenza ospedaliera, che nell’assistenza domiciliare. Facciamo affidamento su di loro, chiedendo anche un riequilibrio dei carichi di lavoro, per dare risposte più rapide e appropriate ai cittadini, i quali dovranno essere ascoltati in tutte le fasi decisionali».
Infine la presidente della Regione ha voluto ringraziare i rappresentanti dei 15mila professionisti che operano sul territorio regionale, ricordando che anche grazie al loro impegno «sono stati raggiunti i risultati importanti anti per una regione piccola come la nostra, sia in termini di qualità dei servizi che di equilibrio economico-finanziario».