I consigli dei carabinieri durante l’incontro a Ferentillo sulla sicurezza partecipata. L’importante collaborazione con le forze dell’ordine

FERENTILLO (Terni) – Come proteggersi da ladri e truffatori, aiutandosi tra vicini e mantenendo un rapporto di collaborazione con le forze dell’ordine. Tanti consigli dei carabinieri ascoltati da una sala gremita, con oltre 100 persone, per il secondo incontro sulla “Sicurezza partecipata” dopo quello di Montefranco la settimana scorsa.

A presiedere l’incontro c’erano il sindaco del Comune di Ferentillo, Paolo Silveri, il capitano Alessio Perlorca della Compagnia Carabinieri di Terni, il tenente Mirco Marcucci e il maresciallo Alessandro Lumia della Stazione dei Carabinieri di Ferentillo.
Dopo la breve introduzione del sindaco, che ha ricordato come in quest’ultimo periodo ci sia stata una escalation di furti nei quattro comuni della Valnerina ternana, il capitano Alessio Perlorca ha voluto ricordare a tutti i cittadini intervenuti la vicinanza delle forze dell’ordine e lo strenuo lavoro portato avanti sin qui per il controllo dell’area e la sicurezza dei suoi abitanti. Il tenente Mirco Marcucci insieme al maresciallo Alessandro Lumia hanno poi intrapreso una dettagliata descrizione di tutti quei casi che possono presentarsi di fronte ai comuni cittadini e di come prevenire determinati crimini.

Si è parlato quindi di come proteggersi dai furti nelle abitazioni, di come non cadere nelle trappole dei truffatori e soprattuto di come poter aiutare le forze dell’ordine nelle loro attività di quotidiana sorveglianza. Era proprio questo infatti il tema dell’incontro, la stretta collaborazione tra cittadinanza e forze dell’ordine, da attuarsi tramite un sistematico controllo delle persone o dei mezzi sospetti che in ogni momento della giornata possono palesarsi in queste zone.
Stanno nascendo proprio in questi giorni dei “Comitati” cittadini di sorveglianza che, attraverso dei semplici gruppi di comunicazione, potranno inviare in tempo reale eventuali segnalazioni riguardo auto o persone sospette, alle stazioni dei Carabinieri locali. Molti gli interventi dal pubblico e tante le domande rivolte ai relatori dell’incontro che hanno più volte ringraziato la platea per la loro numerosa e attenta presenza. Al termine dell’incontro, il sindaco Paolo Silveri ha voluto inoltre aggiungere che il sistema di video sorveglianza, installato ai principali ingressi del paese di Ferentillo, verrà potenziato con nuove telecamere in grado di rilevare ogni minimo particolare anche in condizioni ambientali avverse così da non dare più scampo agli eventuali malfattori.