Il prestigioso riconoscimento conferito dal presidente della Repubblica sarà consegnato martedì con una cerimonia al palazzo della Provincia

UMBRIA – «Premiare singoli meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale dei lavoratori dipendenti da imprese pubbliche o private». È con queste finalità che il presidente della Repubblica, ogni anno, conferisce su proposta del ministro competente la “Stella al merito del lavoro”: prestigioso riconoscimento che riprende e continua l’analoga decorazione istituita durante il Regno d’Italia.

Venti, stavolta, i lavoratori umbri insigniti della decorazione. Sedici uomini e quattro donne che martedì 1 maggio riceveranno la Stella dai Prefetti di Perugia e Terni, Raffaele Cannizzaro e Paolo De Biagi, e che potranno quindi fregiarsi del titolo di Maestro del lavoro. La cerimonia si svolgerà nella sala del Consiglio del palazzo della Provincia. Di seguito i nomi dei premiati dal presidente Mattarella: Marcello Barbanera, Fausto Biagiotti, Massimo Cagnoli, Tino Chiappini, Fausto Consalvi, Marcella Corpetti, Lucio Crivelli, Ernesto Facchini, Nuccio Ferrettini, Angelo Fidenzi, Attilio Gambacorta, Rodolfo Gaudenzi, Clara Giovagnini, Marina Lazzerini, Giancarlo Lionetto, Gianni Mastrini, Antonio Montani, Giuliano Proietti, Mariella Sciattella, Massimo Torzoni.