Perugia, manutenzione del verde: ci pensano i cittadini

Decespugliatore, buona volontà e via: ripulite le rotonde prese in carico dalla Pro Ponte di Ponte San Giovanni

di Gino Goti

PERUGIA – Con le abbondanti piogge e con i primi tepori della primavera l’erba dei prati, dei marciapiedi, delle rotonde e dei parchi cresce a vista d’occhio ed è difficile e costoso per le istituzioni intervenire ad ogni segnalazione dei cittadini. Per fortuna che alcune associazioni o privati cittadini, dotati di qualche modesto mezzo meccanico, intervengono a sanare certe situazioni e a rendere gradevole lo spazio invaso dalle erbe. Per la Pro Ponte, a Ponte San Giovanni, il capo fila, il “capo rasatore” è il consigliere Marcello con il suo professionale decespugliatore.

Così mentre altre rotonde non sono curate, quelle prese in carico dalla Pro Ponte si presentano con un altro, piacevole aspetto. La più recente operazione ha interessato la rotonda in fondo a via Cestellini tra la piazza del mercato e la zona del Cva e della chiesa parrocchiale. Ma già i cespugli intorno alle piante di via Cestellini, di fronte alla caserma dei carabinieri e la piazza del mercato, reclamano un prossimo intervento che interesserà l’altra rotonda alla confluenza di via Manzoni e la vasta area di fronte al distributore di benzina.

L’azione della Pro Ponte, che ha nel suo logo “insieme per vivere” con riferimento anche alla cura dell’ambiente, dovrebbe essere da stimolo anche per le altre 49 associazioni culturali, ricreative, sportive, sociali presenti nel territorio. Ma fino ad ora, salvo segnalazioni documentate, hanno risposto soltanto i ragazzi del campetto di Pieve di Campo che con i loro genitori curano l’area dedicata al gioco e allo svago. Il loro costrante impegno fu premiato lo scorso anno con la consegna di un grifetto d’argento ad ognuno di loro da parte del sindaco Andrea Romizi.