L’interrogazione del consigliere Marco Squarta (Fdi) riguardo alla «qualità degli interventi sulla E45 programmati da Anas»

UMBRIA  – Il consigliere Marco Squarta (FdI) annuncia la presentazione di una interrogazione alla Giunta regionale in merito alla «qualità degli interventi di messa in sicurezza della E45 programmati da Anas». Il capogruppo di Fratelli d’Italia a palazzo Cesaroni si dice «particolarmente critico rispetto alla circostanza per cui Anas sembrerebbe aver scelto di non utilizzare asfalto drenante per il rifacimento del manto umbro, relativo a circa 2.500 metri cubi di strada. Senza asfalto drenante torneremmo all’epoca dei Flintstones. Se così fosse si abbasserebbero notevolmente gli standard di sicurezza per gli automobilisti, soprattutto nei periodi invernali».

«Le risorse impegnate in questa prima fase di lavori sul tratto umbro della E45 ammontano a circa cento milioni e non possono essere spese male». L’esponente di minoranza chiede perciò “chiarimenti urgenti all’assessore Giuseppe Chianella per conoscere se le notizie rispondono al vero. Inoltre l’adeguamento della E45 non prevederebbe neppure la rigenerazione di 400 mila metri cubi di fresato derivante dal rifacimento del manto. Ci ritroveremmo – conclude Marco Squarta – a smaltire qualcosa come dodici campi di calcio con edifici a tre piani di rifiuti speciali e sarebbe enorme l’impatto ambientale”