Il trombettista e il violoncellista insieme all’Orchestra da camera per gli Amici della musica della Fondazione Perugia musica classica

PERUGIA – Grande attesa per il primo incontro pubblico – finora inedito – tra il trombettista sardo Paolo Fresu e il violoncellista siciliano Giovanni Sollima, insieme all’Orchestra da Camera di Perugia.

Il concerto, in programma oggi al teatro Morlacchi, è inserito nella stagione 2017/2018 degli Amici della musica di Perugia e realizzato in collaborazione con Umbria Jazz.
Il titolo del concerto, «Two Islands», parte dall’incontro di due isole, la Sardegna e la Sicilia, le due isole del Mare Nostrum che legano due degli strumentisti più dinamici di oggi. Sardegna e Sicilia, due crocevia, porti di approdo da millenni, terre alle quali sono radicati i due musicisti in modo viscerale.
Miti, leggende, ritualità e tradizioni che si intrecciano in modo inestricabile con gli elementi e con la natura: «l’acqua che scorre» per Fresu e l’albero dal quale nasce la voce del suo strumento per Sollima.
«Domenica sera al teatro Morlacchi – spiegano gli organizzatori – ascolteremo musiche senza barriere, come poesie orali, improvvisazioni spontanee, inflessioni che sono diverse ogni volta, che non si ripetono mai».
Appuntamento alle 20.30.

Paolo Fresu
Paolo Fresu