Inaugurata la sede del Comando Stazione. La cerimonia e l’attenzione ai giovani e al futuro. Bocci: «La meritano perché sono uomini e donne straordinari»

MONTE CASTELLO DI VIBIO (Perugia) – Questa mattina tutta la cittadinanza dei comuni di Monte Castello di Vibio e di Fratta Todina, in festa insieme coi propri sindaci, Daniela Brugnossi e Giuliana Bicchieraro, ha inaugurato la nuova sede del Comando Stazione dei carabinieri, un’efficiente e funzionale struttura destinata a diventare presidio di legalità e punto di riferimento per le comunità di Monte Castello di Vibio e di Fratta Todina che in questo modo si stringono in un’ideale abbraccio con i propri carabinieri.

La cerimonia si è svolta alla presenza dell’onorevole Gianpiero Bocci, sottosegretario all’Interno, del prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, del presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, del presidente dell’Assemblea legislativa, Donatella Porzi, del generale Massimiliano Della Gala, comandante della Legione Carabinieri Umbria, del questore di Perugia, Giuseppe Bisogno, del comandante regionale della guardia di finanza, generale Antonio Sebaste, del comandante provinciale dei carabinieri di Perugia, colonnello Giovanni Fabi, nonché degli organi di rappresentanza militari e dell’Arma in congedo, e delle altre autorità intervenute.

I momenti salienti della cerimonia, allietata dalle note della Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma, si sono concentrati sulla “Donazione della Bandiera” da parte del sindaco di Monte Castello di Vibio al comandante della Stazione, il luogotenente Claudio Saioni, e sulla successiva cerimonia dell’Alzabandiera.
Tanta la gente presente quale testimonianza dell’importanza della “nuova casa” dei carabinieri, simbolo e presidio concreto ed efficace di sicurezza e di vicinanza alla gente. Soprattutto ai giovani ed a un loro futuro migliore sono state rivolte significative parole nel corso degli interventi delle autorità tra cui, in particolare, l’onorevole Bocci: «Oggi si realizza un sogno – ha detto – speriamo che si possa consegnare alle comunità un gioiello come questo anche più frequentemente. I carabinieri meritano una nuova caserma perché sono uomini e donne straordinari che servono le istituzioni democratiche, sapendo che in un lavoro del genere bisogna essere molto generosi».

L'inaugurazione del Comando Stazione dei carabinieri a Monte Castello di Vibio
L’inaugurazione del Comando Stazione dei carabinieri a Monte Castello di Vibio