La polizia lo arresta per spaccio: patteggia e torna in libertà

Polizia. Archivio
Polizia. Archivio

Perugia, la squadra mobile lo trova in auto con cocaina e quasi tremila euro: condanna e super multa

PERUGIA – Lo hanno trovato in auto con sei dosi di cocaina e quasi tremila euro in contanti. È così che i poliziotti della squadra mobile, diretti da Virgilio Russo, hanno arrestato un cittadino albanese di 44 anni nel corso di attività finalizzate alla prevenzione dello spaccio di stupefacenti disposti dal questore Giuseppe Bisogno.

L’uomo, a bordo di un’autovettura con targa italiana, è stato rintracciato nella zona tra Tavernelle e Panicale. La perquisizione sul mezzo ha dato esito positivo: i poliziotti gli hanno trovato, occultato al di sotto del sedile anteriore lato passeggero, un contenitore di plastica con all’interno 5,34 grammi di cocaina. Al di sotto del coprisedile lato passeggero, poi, c’era un rotolo di banconote per un totale di 2.750 euro.
Sia la droga che i soldi sono stati sequestrati, vista anche la totale incapacità dell’albanese di fornire spiegazioni circa la lecita provenienza di quell’ingente somma.
Accompagnato in questura, l’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, ristretto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo. Il giudice, convalidato l’arresto, ha emesso sentenza di patteggiamento con condanna a 8 mesi di reclusione e 2.000 euro di multa rimettendolo in libertà.