«Dove l’amministrazione comunale ha inspiegabilmente negato il patrocinio all’associazione dei partigiani. Un atto grave e pericoloso»

di Filippo Ciavaglia*
(riceviamo e pubblichiamo)

Cgil, domani saremo in piazza a Todi con l’Anpi

PERUGIA – La Camera del Lavoro di Perugia parteciperà, come ogni anno, alle numerose celebrazioni che si svolgeranno nelle città della provincia per ribadire la natura antifascista delle nostra Repubblica e delle nostre comunità. Particolare rilevanza assume però quest’anno la manifestazione indetta dall’Anpi a Todi, dove l’amministrazione comunale ha inspiegabilmente negato il patrocinio all’associazione dei partigiani. Un atto grave e pericoloso che ha destato stupore e indignazione in tutta Italia e che ci spinge quindi a mobilitarci ancora con più forza, per ribadire l’importanza dei valori della Resistenza e dell’antifascismo, patrimonio inviolabile alla base della nostra Costituzione.

Le giustificazioni portate dal sindaco Ruggiano, da ultimo anche nel corso della trasmissione di Pif “I Provinciali” su Radio2, lasciano ancora più sconcertati: per non turbare Casa Pound (che sostiene l’amministrazione in consiglio comunale) si voltano le spalle all’Anpi e a tutte le forze democratiche che intendono celebrare insieme la Liberazione dal nazifascismo. Todi e l’Umbria non si meritano tanto. Per questo domani saremo ancora con più forza a Todi (ore 11.15 piazza Jacopone; ore 11.30 piazza del Popolo) e nelle altre piazze della provincia per ribadire: ora e sempre Resistenza.

*Segretario generale Cgil Perugia