Motociclisti feriti e trasportati in ospedale

PERUGIA – Weekend da incubo, quello appena trascorso, per i motociclisti umbri. Tanto che il Sasu – il Soccorso alpino e speleologico dell’Umbria – tra sabato e domenica è dovuto intervenire tre volte per soccorrere altrettanti centauri finiti a terra, feriti.

La prima poco dopo le 18.30 di sabato, per soccorrere un giovane, residente in Valnerina, caduto rovinosamente nei pressi di Mucciafora, frazione del Comune di Poggiodomo. Il ragazzo è stato raggiunto dal personale 118 e dai carabinieri della stazione locale stazione. La squadra del Sasu giunta sul posto ha supportato il personale del 118 fino a raggiungere la strada asfaltata.

Gli altri due interventi domenica, volti a soccorrere due motociclisti infortunatisi durante una competizione. Uno dei due, di San Marino, è stato raggiunto da una squadra del Sasu composta da tre tecnici ed un sanitario: l’uomo è stato immobilizzato sulla barella spinale e, con l’utilizzo del fuoristrada, trasportato fino all’autoambulanza del 118. L’altro invece, romagnolo, ha ricevuto le prime cure dalla squadra del Sasu presente sul posto.