Assisi si prepara al Calendimaggio: tutti gli eventi

Mostre aperte già da aprile, Calendimaggio open e la Festa: il programma completo

ASSISI (Perugia) – Il Comune di Assisi investe sul Calendimaggio, confermando gli investimenti dedicati alla festa: 80mila euro in un anno, la metà dei quali dedicati al programma Calendimaggio open: iniziativa al via dallo scorso anno e che oggi rientra nel piano Marketing 2018.

Un investimento significativo, finalizzato all’estensione cronologica e quantitativa dell’offerta culturale legata al Calendimaggio; un segno concreto di attenzione per il cartellone collaterale del Calendimaggio che costituisce un’apertura importante verso partaioli, cittadini e turisti al fine di rendere la festa fruibile ed accessibile a tutti nei suoi accattivanti contenuti. Fra questi la mostra sui costumi storici, gli aperitivi medievali, i giochi matematici di Leonardo e la Fiera di Bernardone.

A spiegarlo il vicesindaco Valter Stoppini insieme al presidente dell’Ente Calendimaggio Lanfranco Pecetta. Presente alla conferenza anche la presidente del consiglio comunale Donatella Casciarri ed i Priori delle Parti.
«Crediamo nel valore culturale ed attrattivo della festa del Calendimaggio, per questo – afferma il sindaco di Assisi Stefania Proietti – non abbiamo esitato nel continuare ad investire in questa festa identitaria per la nostra città, laboratorio senza pari sul fronte culturale in Umbria, fucina di artisti, storici, musici ed attori che ci rendono orgogliosi della nostra Assisi e dei tanti partaioli e volontari che la rendono grande». A ringraziare il Comune di Assisi per il supporto alla manifestazione il presidente dell’Ente Lanfranco Pecetta che ha ribadito il potenziamento della copertura mediatica del Calendimaggio sui tv e giornali nazionali.
«Dopo i 130 mila contatti delle dirette dalle webcam in Piazza del Comune nella scorsa edizione quest’anno – ha spiegato il presidente Pecetta – si punta almeno al raddoppio con una grande novità: la diretta online dei momenti più importanti (in collaborazione con Umbriawebcam e Invideo) comprese le Scene di Parte fruibili on line da pc, tablet e smartphone in ogni luogo del mondo. La trasmissione in diretta del Calendimaggio sarà attiva h24 e le immagini saranno trasmesse sul sito www.calendimaggiodiassisi.com».

I biglietti per assistere agli spettacoli dalla tribuna di piazza del Comune sono acquistabili online con Ticket Italia o direttamente al botteghino nella sede di Piazza del Comune dell’Ente Calendimaggio.

Di seguito i programmi di Calendimaggio open, eventi collaterali e Festa del Calendimaggio:

1.PROGRAMMA CALENDIMAGGIO OPEN

Dal 22 aprile al 20 luglio
Mostra del Costume Storico Cinematografico del Maestro Alessandro Lai
Palazzo Monte Frumentario, Via San Francesco

Domenica 22 aprile
ore 19,00
Sala delle Volte – Piazza del Comune
“Aperitivo Medioevale”
Spettacolo di lettura in musica a cura dei “Trobadores” scritto ed ideato da Carlo Dalla Costa

26 – 27 – 28 aprile
Palazzo Monte Frumentario – Vicolo degli Esposti
Giochi matematici di Luca Pacioli e Leonardo Da Vinci

2 – 3 – 4 – 5 maggio
Piazzetta San Francesco Piccolino
Esposizione Artigianato Medioevale

22 – 23 – 24 giugno
Palazzo Monte Frumentario – Vicolo degli Esposti
Rassegna della Musica Antica

2.PROGRAMMA FESTA DEL CALENDIMAGGIO ED INIZIATIVE COLLATERALI
…. e Vien Calendimaggio – Edizione 2018

Sabato 21 aprile
ore 19,30
Piazza del Comune – Sala delle Volte – Galleria le Logge
Apertura della Taverna del Calendimaggio

Domenica 22 aprile
ore 15,30
Piazza Santa Chiara
Gara di selezione tra i Balestrieri delle Parti

Martedì 24 aprile
ore 10,00
Piazza del Comune – Sala della Conciliazione
“Premio Carlo Lampone”
Premiazione AVIS

Mercoledì 25 aprile
ore 18,00
Piazza del Comune – Sala della Conciliazione
Presentazione della Giuria “Edizione 2018”

Domenica 29 aprile
ore 21,30
Vicoli di Parte de Sopra
Scene aperte in costume

Lunedi 30 aprile
ore 10,00
Piazza del Comune – Sede Ente Calendimaggio
Estrazione Lotteria abbinata a Madonna Primavera
ore 18,00
Piazzetta Chiesa Nuova
Presentazione Madonne Primavera
Omaggio canoro dei “Cantori di Assisi”
ore 20,30
Cene Propiziatorie nei Rioni delle Parti

Martedì 1 maggio
ore 15,30
Piazza Santa Chiara
Spettacolo del “Gruppo Sbandieratori di Assisi”
Spettacolo della “Compagnia Balestrieri di Assisi”
ore 21,30
Vicoli di Parte de Sotto
Scene aperte in costume

3.PROGRAMMA DELLA FESTA – EDIZIONE 2018

Mercoledì 2 maggio
“Consegna delle Chiavi”

ore 15,00
Parte de Sopra – Benedizione dei Vessilli nella Cattedrale di San Rufino
Parte de Sotto – Benedizione dei Vessilli nella Basilica Superiore di San Francesco

ore 15,45
Suono della Campana delle Laudi
Piazza Santa Chiara
Partenza del Corteo dell’Ente Calendimaggio

ore 16,00
Piazza del Comune
Coro delle Parti – Esecuzione Inno del Coprifuoco
Il Maestro di Campo assume i poteri sovrani
Ingresso dei cortei. Restituzione del Palio
Saluto del Presidente-Magistrato – Presentazione ed investitura dei Giurati
Lettura dei Bandi di sfida
Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara

ore 21,30
Parte de Sopra: Rievocazioni di vita medioevale
Giovedi 3 maggio
“Madonna Primavera”

ore 15,00
Piazza del Comune
Suono della Campana delle Laudi
Ingresso dei cortei. Giochi di sfida tra le Parti:
Gara di tiro dei Balestrieri, Corsa delle tregge, Tiro alla fune per la proclamazione di Madonna Primavera.
Sfilata di Madonna Primavera
Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara.

ore 21,30
Parte de Sotto: Rievocazioni di vita medioevale

Venerdì 4 maggio
“Lo Spettacolo”

ore 15,30
Piazza del Comune
Sfida tra i tamburini della Parte de Sopra e Parte de Sotto
Spettacolo “Gruppo Nuovo Piccolo Teatro”
Spettacolo con gli Sbandieratori di Assisi .
Corteo della Sera “La Tenzone”

ore 21,30
Suono della Campana delle Laudi
Ingresso dei Cortei della Sera

Sabato 5 maggio
“La Sfida”

ore 15,30
Piazza del Comune
Suono della Campana delle Laudi
Ingresso dei cortei storici
Uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara
“Il Canto”

ore 21,30
Piazza del Comune
Suono della Campana delle Laudi
Sfida canora
Assegnazione del Palio