Allevamento, macchine e frantoi: esperti di Confagricoltura a confronto

Tre giorni di incontri e convegni: a Bastia arriva anche la Ferrero per svelare il Progetto Nocciola Italia

BASTIA (Perugia) – Incontri, convegni e uno stand per conoscere l’attività di Confagricoltura Umbria. È il programma che il sindacato ha in serbo in occasione della cinquantesima edizione di Agriumbria, che si terrà a Umbria Fiere dal 6 all’8 aprile.

All’interno dello spazio espositivo nel Padiglione 7 (stand 59), non solo sarà possibile per i visitatori conoscere l’attività, i servizi e le iniziative del sindacato, ma anche approfondire una serie di tematiche di interesse per il settore agricolo, grazie alla presenza di esperti e operatori qualificati.
Nel corso della tre giorni, infatti, Confagricoltura Umbria ha organizzato convegni che affrontano diversi argomenti, dal lavoro nelle imprese agricole all’allevamento, dalle macchine agricole alle più moderne tecnologie per i frantoi oleari, fino all’attuale tema della coltivazione della nocciola nella regione.

Si comincia venerdì 6 aprile alle 10, nella Sala A del centro congressi Maschiella, con il convegno in collaborazione con i giovani agricoltori di Anga Umbria dal titolo “Contoterzista o mezzi propri? Facciamo i conti”, al quale parteciperanno Guido Gatti, presidente Anga Umbria, il professor Gabriele Chiodini del dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università di Perugia, e Sergio Bambagiotti, presidente Contoterzisti Umbria.
Sempre venerdì, a partire dalle 11.30, un secondo convegno affronterà il tema “Carni in Umbria… Si può fare!”, organizzato in collaborazione con la Cooperativa tra allevatori dell’Umbria. All’incontro interverranno Giuliano Bececchi, presidente della Cooperativa tra allevatori umbri, Paolo Lucheroni, direttore settore carni Conad – Pac2000, David Ranucci, professore associato – Ispezione degli alimenti di origine animale dell’Università di Perugia, Paolo Felicetti, commercialista e revisore contabile, consulente della Cooperativa, Stefano Pauselli e Simone Fioretti in rappresentanza degli allevatori della cooperativa.

Sabato 7 aprile sarà invece la volta del convegno organizzato da Confagricoltura Umbria e Ferrero Hazelnut Company, dal titolo “Progetto Nocciola Italia – Un futuro da coltivare insieme”. Appuntamento alle 15.30 alla Sala Maschiella del Centro congressi.
Un convegno incentrato sulle opportunità di sviluppo del settore corilicolo anche nella nostra regione, nell’ambito del Progetto Nocciola Italia, che vede insieme tutti gli attori interessati.
A presentare le prospettive di sviluppo della filiera corilicola in Umbria sarà il presidente di Confagricoltura Umbria, Fabio Rossi, insieme a Fabio Piretta, project manager Ferrero Hco, mentre Domenico Brugnoni, amministratore del Gruppo Fat Fattoria Autonoma Tabacchi spiegherà la prima esperienza corilicola nella regione e il ruolo delle aggregazioni. Giandomenico Consalvo, presidente CiVi, illustrerà, quindi, il comparto vivaistico certificato in Umbria.
Al termine, spetterà all’assessore all’Agricoltura della Regione dell’Umbria Fernanda Cecchini il compito di tirare le conclusioni e stimolare riflessioni su un tema di particolare attualità per gli agricoltori locali. A moderare l’incontro sarà il giornalista di Edagricole Lorenzo Tosi.

Sempre sabato alle 15.30, si svolgerà il convegno organizzato da Contoterzisti Umbria in collaborazione con Unacma su “Mother regulation, Nuova omologazione per le macchine agricole” (Sala A – Centro fieristico Maschiella), al quale prenderanno parte Sergio Bambagiotti, presidente Contoterzisti Umbria, Rodolfo Catarzi, responsabile del progetto sicurezza Unacma, Domenico Papaleo, Unione nazionale costruttori macchine per l’agricoltura, Lorenzo Iuliano di FederUnacoma e l’agronomo Andrea Stortini.

A chiudere il calendario di appuntamenti sarà, domenica 8 aprile, alle 10, il convegno ideato dall’Associazione umbra frantoi oleari, sul tema “Tecologie e sicurezza nei frantoi oleari” (Sala Maschiella del Centro congressi), al quale prenderanno parte Marco Viola, presidente Aufo, Massimiliano Venturi, perito industriale, il professor Maurizio Servili del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali ed aziende del settore elaiotecnico.

«In occasione di Agriumbria – sostiene il presidente di Confagricoltura Umbria Fabio Rossi – abbiamo voluto, ancora una volta, cogliere l’opportunità di fare il punto della situazione su alcuni argomenti che stanno particolarmente a cuore agli operatori economici e di riflettere tutti insieme sulle prospettive economiche e di sviluppo dell’agricoltura nella nostra regione, grazie al prezioso contributo di esperti e di aziende con i quali è fondamentale confrontarsi. La presenza di Confagricoltura in fiera – conclude Rossi – è focalizzata sull’aggregazione e sui rapporti di filiera. Puntiamo infatti su accordi e attive sinergie con agroindustria, GDO, contoterzisti e frantoiani».

Per partecipare agli incontri in calendario è necessario presentarsi alla segreteria generale all’ingresso Sud della Fiera