FOTO | Festa al PalaEvangelisti per la vittoria su Ravenna a colpi di ace e «difesa moschicida». Orduna: «Sono i più forti del campionato». Ora è tempo di playoff

PERUGIA – Una super Sir Safety Conad Perugia chiude nel migliore dei modi la regular season, supera nettamente 3-0 la Bunge Ravenna e regala ai tremilacinquecento del PalaEvangelisti l’ennesima soddisfazione di questa Superlega.

Sono pronti per i playoff i Block Devils che cominceranno domenica prossima sempre a Pian di Massiano ed ancora con Ravenna (gara 1 dei quarti l’11 marzo alle ore 18, da domani si comincia con la prevendita con la prelazione per gli abbonati) la loro rincorsa al tricolore.
Il match di stasera è stato un monologo bianconero, in particolare nei primi due set dove i padroni di casa hanno sciorinato una pallavolo di livello eccelso con attacco, muro e battuta formidabili. Nella terza frazione Ravenna ha tentato la reazione reggendo l’urto di Perugia fino al 15-15. A quel punto il servizio di casa (Zaytsev ha esploso tre ace alle supersoniche velocità di 124 e 125 Km/h) ha fatto la differenza con Berger che ha messo la parola fine al match.

«Difficile trovare il migliore nella metà campo bianconera – commentano dalla Sir Safety Conad -. È un uragano Atanasijevic che chiude la partita con 18 punti, l’82% in attacco, un ace e 3 muri punto. Ma che dire della prova di Zaytsev (17 palloni vincenti, 75% sotto rete e 4 ace) e di Berger (13 punti), come non rimarcare un sontuoso De Cecco in regia (il 67% di squadra in attacco parla da solo) e il solito Colaci carta moschicida in difesa, ma come non esaltare un collettivo che gira a mille convinto dei suoi mezzi».

È ancora festa sulle gradinate. I Sirmaniaci e tutto il PalaEvangelisti tributano il giusto riconoscimento ai ragazzi e si preparano a far sentire tutto il loro calore e tutto il loro entusiasmo nella post season.
Adesso infatti arrivano i playoff, si azzera tutto, si riparte per un altro campionato. Perugia lo inizia da testa di serie N.1, con il vantaggio del fattore campo, con tante certezze e con tanta voglia di arrivare più lontano possibile.

I COMMENTI
Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia): «Un’altra bella prova per Perugia. Era importante vincere stasera ed ora ritroveremo di nuovo con Ravenna nei playoff. Dobbiamo restare concentrati, ogni partita adesso è decisiva e quella di domenica è subito importantissima».

Santiago Orduna (Bunge Ravenna): «Perugia ha dimostrato di essere la squadra più forte del campionato, Fisicamente, specialmente in battuta e a muro, sono superiori a noi. Ora ci dobbiamo preparare bene per i playoff per tenere quando loro aggrediscono in battuta, rischiare ed andare spregiudicati in attacco. Non sarà facile, ma ci prepareremo per fare domenica una gara migliore rispetto a quella di stasera».

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – BUNGE RAVENNA 3-0

Parziali: 25-15, 25-14, 25-19

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 18, Podrascanin 1, Anzani 5, Zaytsev 17, Berger 13, Colaci (libero), Shaw, Ricci 1, Della Lunga, Cesarini (libero), Siirila. N.e.: Russell, Andric. All. Bernardi, vice all Fontana.

BUNGE RAVENNA: Orduna 2, Buchegger 6, Diamantini 1, Vitelli 1, Poglajen 8, Marechal 11, Goi (libero), Pistolesi, Gutierrez 1, Georgiev 1. N.e.: Raffaelli, Marchini. All. Soli, vice all. Parisi.

Arbitri: Marco Braico – Luca Sobrero

LE CIFRE – PERUGIA: 13 b.s., 6 ace, 44% ric. pos., 28% ric. prf., 67% att., 7 muri. RAVENNA: 13 b.s., 1 ace, 25% ric. pos., 7% ric. prf., 39% att., 2 muri.