Troppi debiti: un aiuto da avvocati, commercialisti e Comune di Corciano

Protocollo tra amministrazione e i due Ordini di Perugia: a disposizione esperti in gestione della crisi da sovraindebitamento. Betti: «Firma rafforza il nostro impegno verso le politiche di welfare»

CORCIANO (Perugia) – Sottoscritto un importante protocollo d’intesa che dà continuità all’impegno del Comune di Corciano verso i soggetti che si trovino in situazioni di sovraindebitamento.

L’Ordine degli avvocati di Perugia e l’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Perugia hanno entrambi costituito il proprio “Organismo di Composizione della Crisi”, figura prevista dalla legge 3/2012 e dal D.M. 202/2014, con cui sono state disciplinate le situazioni di grave indebitamento di coloro che non possono accedere alle procedure previste dalla legge fallimentare, quale soggetto deputato all’assistenza del debitore.
La collaborazione appena attivata tra il Comune e i due ordini professionali prevede la presenza periodica negli uffici comunali di un professionista iscritto a uno dei due Ordini, specializzato in tematiche di gestione della crisi, per fornire informazioni ed assistenza, garantendo la riservatezza, ai cittadini che si trovino in situazione di difficoltà estrema per i tanti debiti accumulati, al fine di consentire loro, ove ne ricorrano i presupposti, l’accesso alle procedure di composizione della crisi da sovra indebitamento previste dalle norme.

Inoltre è prevista la promozione e divulgazione di questo servizio di assistenza al cittadino attraverso i propri strumenti di comunicazione, prevedendo uno spazio sul sito istituzionale del comune di Corciano dedicato a questa tematica, dal quale poter accedere agli organismi di composizione della crisi istituiti dall’Ordine degli Avvocati e dall’Ordine dei Commercialisti ed organizzando eventi formativi ed informativi, anche al fine di promuovere un processo di alfabetizzazione finanziaria che aiuti a prevenire i fenomeni di sovra indebitamento in futuro.
«Abbiamo voluto con forza ed entusiasmo – ha sottolineato il sindaco Cristian Betti – questo rapporto con gli ordini professionali, perché siamo convinti che le amministrazioni comunali, per le loro competenze, non possono restare indifferenti di fronte al preoccupante fenomeno del sovra indebitamento. Questa firma non fa che rafforzare lo storico impegno corcianese verso le politiche di welfare».