«Tragedia di Latina e psicologi: notizie infondate»

David Lazzari
David Lazzari

David Lazzari, membro dell’esecutivo nazionale dell’Ordine, sul caso del carabiniere che ha ferito la moglie e ucciso le figlie di 7 e 13 anni

(riceviamo e pubblichiamo)
di Ordine degli psicologi dell’Umbria

PERUGIA – La comunità degli psicologi, con una dichiarazione del Presidente dell’Ordine Psicologi Umbria David Lazzari, membro dell’Esecutivo nazionale dell’Ordine, interviene sulle notizie emerse riguardo la tragedia Cisterna di Latina.

«Molti media hanno riportato che gli Psicologi avrebbero dato carta bianca al Carabiniere di Latina per il possesso dell’arma di servizio. In realtà – spiega Lazzari – non ci sono Psicologi nelle Commissioni mediche che valutano queste cose, perché la normativa non lo prevede (nonostante le nostre richieste). E quindi la notizia è infondata e va corretta».
Il componente dell’Esecutivo nazionale aggiunge: «È vero invece che l’Ordine nazionale nel 2017 ha stipulato una convenzione con l’Arma dei Carabinieri per l’aiuto psicologico ai militari e familiari. E questa credo sia una notizia, che testimonia la disponibilità della Comunità professionale e dell’Ordine che la rappresenta». «Aggiungo una considerazione generale. Il buon uso delle competenze psicologiche è importante e a volte risolutivo (in queste situazioni sempre necessario anche se, come ovvio, non sempre sufficiente da solo), ma il più delle volte non sono gli Psicologi a deciderlo. Siamo indietro culturalmente e come normativa su questo».