Efficientamento energetico e detrazioni fiscali (pari al 50%) possono far risparmiare parecchio. Ma non solo: ci sono tanti altri buoni motivi per sostituire finestre e porte esterne di casa, vi spieghiamo quali

Redazionale sponsorizzato

PERUGIA – Se in passato il problema del risparmio energetico era un “non tema”, perché scarsamente avvertito da cittadini e legislatore, oggi – fortuntamente – la china è cambiata. Tanto che un tempo si installavano infissi estremamente semplici, spesso in legno con vetro singolo, per lo più privi di ogni accorgimento utile a evitare dispersioni termiche (talvolta ingenti) e conseguente aumento dei di gas e corrente, utilizzati in quantità maggiore rispetto al necessario.

300x250_CityJournalPer questo la domanda «Conviene sostituire i vecchi infissi con finestre di nuova generazione?» può avere un’unica risposta razionale: assolutamente sì. A patto di scegliere prodotti guardando alla qualità e non solo al portafogli, certo. Porte e infissi di recente produzione apportano benefici sia in termini economici, sia di comfort. Tanto da aumentare, nella maggior parte dei casi, il valore dell’immobile in cui vengono installati, che in ogni caso ne guadagnerà in bellezza e vivibilità degli ambienti.

Risparmi in bolletta ed Ecobonus

Incrementando l’isolamento termico si può abbattere il costo di riscaldamento/raffreddamento di un’abitazione addirittura del 20%. Non solo. A differenza di quelli più datati, gli infissi moderni richiedono poca o pochissima manutenzione, spesso limitata alla sola lubrificazione, una volta l’anno, di parti mobili, serrature e cerniere, con ulteriore risparmio di soldi che a questo punto possono restare nel portafogli di chi sceglie di svecchiare la propria casa.

Vantaggi mica da poco. Ai quali si sommano, poi, lo dicevamo in apertura, gli strumenti pensati dal legislatore negli ultimi anni per incrementare l’efficientamento energetico degli edifici. Stiamo parlando di Ecobonus, della detrazione fiscale del 50% per tutti gli interventi di riqualificazione energetica effettuati a partire dal 1 gennaio 2018. L’agevolazione consiste in decurtazioni Irpef o Ires, a seconda che il richiedente sia un privato oppure un’impresa. E tra gli interventi per i quali viene riconosciuta la detrazione (non cumulabile con altre agevolazioni fiscali) c’è proprio quello relativo al miglioramento termico mediante sostituzione degli infissi esterni. L’importo della detrazione viene ripartito in dieci rate annuali, tutte di uguale importo fino a raggiungere una somma massima di 60mila euro.

Infissi: quali scegliere

In Umbria, in particolare a Perugia, Lamaciste srl titolare del marchio Fortinfissi produce da oltre 10 anni una vasta gamma di soluzioni in ambito infissi e serramenti per tutte le tipologie di abitazioni, uffici, scuole e locali commerciali. La forza di questa azienda sta nella flessibilità, nella qualità assolutamente Made in Italy e nella continua innovazione dei prodotti: finestre, portefinestre, alzanti scorrevoli, persiane e portoncini.

Nata nel 2006 a Perugia, LaMaciste si sé sviluppata con grande rapidità, diventando ormai una realtà consolidata, con due stabilimenti di produzione nel territorio Umbro e oltre 70 dipendenti. A guidare il gruppo imprenditoriale è fin da subito l’amministratore unico Stefano Gatti. Il primo imprinting commerciale è invece del 2008, quando in azienda entra Sergio Castellani, il responsabile del marchio e della vendita attraverso il canale showroom e i rivenditori di serramenti. Dal 2013 ha inizio l’attività sulla cantieristica, con l’ingresso del terzo socio Gianluca Gargaglia, responsabile dell’altro marchio commerciale Archei con cui l’azienda opera nella cantieristica dentro e fuori dai confini regionali.


Comfort e non solo, gli altri vantaggi

Ma i vantaggi derivanti dall’installazione di infissi di ultima generazione sono anche altri. Di natura ben diversa da quella economica. Pensate all’inquinamento acustico: traffico e rumori esterni possono rendere la vivibilità di certi ambienti davvero pessima in determinate condizioni; l’isolamento acustico alle volte è importante tanto quanto quello termico. Oppure pensate alla sicurezza: sostituire i vecchi infissi garantisce può aumentarla a dismisura, perché quelli prodotti oggi sono più robusti e più efficaci nel resistere a eventuali tentativi di effrazione. O infine pensate, banalmente, all’aspetto della vostra casa, che grazie al nuovo look respirerà aria di freschezza e modernità.