Perugia, la strada per il cimitero è un cimitero. Di buche

Le profonde buche segnalate nel parcheggio di Pieve di Campo
Le profonde buche segnalate nel parcheggio di Pieve di Campo

Nuove proteste a Pieve di Campo per lo stato dell’asfalto nel parcheggio. «Sembra un campo bombardato»

(riceviamo e pubblichiamo)
di Gino Goti

PERUGIA – Quasi inaccessibile il parcheggio del cimitero di Pieve di Campo per una vasta e profonda buca ma poi buche di ogni dimensione di ogni profondità sul piazzale di sosta.

Non è la prima volta che le persone in visita ai propri cari si lamentano per lo stato di abbandono e di pericolo del parcheggio. Ma le buche, ricoperte da non molto tempo, sono di nuovo rifiorite ed ora, di nuovo, costituiscono un pericolo, non tanto per le macchine che in manovra si muovono lentamente, quando per le “giunture” di automobilisti e passeggeri soggetti a non gradevoli e salutari sobbalzi. Ma il custode del cimitero non si rende conto della situazione e non segnala, a chi di dovere, lo stato dell’accesso e dell’area di parcheggio del cimitero?
Non è concepibile che cittadini, oberati da balzelli e tasse a non finire, debbano subire questi continui “affronti” e siano sempre costretti a segnalare ripetutamente queste situazioni e questi pericoli direttamente al Comune o all’opinione pubblica attraverso la stampa.