“Per l’italiano scritto: comprendere, argomentare, riassumere”: al Mazzatinti di Gubbio arriva Serianni

Doppio incontro oggi con il docente emerito di Storia della lingua italiana dell’università “La Sapienza” di Roma

GUBBIO (Perugia) – È un doppio incontro quello a cui sta partecipando Luca Serianni, docente emerito di Storia della lingua italiana nell’Università di Roma ‘La Sapienza’ e socio nazionale dell’Accademia nazionale dei Lincei, della Crusca e dell’Arcadia, al Liceo Mazzatinti di Gubbio. In mattinata ha incontrato gli studenti del liceo classico e scienze umane, e il pomeriggio, a partire dalle 15.30, è entrato in aula magna per un incontro di formazione rivolto ai docenti dal titolo “Per l’italiano scritto: comprendere, argomentare, riassumere”.

«La presenza al Polo liceale del professor Serianni – dichiara la dirigente scolastica Maria Marinangeli – è un altro tassello culturale molto importante e significativo. Il professor Serianni ha redatto l’aggiornamento su ‘Lingua e dialetti italiani’ per l’Enciclopedia italiana Treccani, Appendice 2000; ha collaborato o collabora ad alcuni noti dizionari dell’italiano contemporaneo: negli anni Ottanta il Dardano (Curcio) e il Garzanti; dal 2000 il Devoto-Oli, del quale ha diretto, insieme con M. Trifone, un’edizione completamente rinnovata, apparsa nel maggio del 2004. La sua attività di ricerca spazia in quasi tutti i settori della storia linguistica italiana: dalla grammatica storica alla lingua letteraria, dal medioevo all’età contemporanea, dalla fonologia al lessico. Particolare attenzione ha costantemente prestato all’accertamento filologico, considerato preliminare e indispensabile per l’analisi linguistica del testo».