Mezz’ora per portar via un bottino da 300mila euro dallo spogliatoio del Grifo

Giocatori del Perugia hanno denunciato il maxi furto di martedì al Curi: spariti orologi, soldi e un Rolex da record

PERUGIA – Trecentomila euro, forse di più: questi i numeri del colpo grosso messo a segno all’interno dello spogliatoio del Perugia nel corso del primo tempo della gara che il Grifo martedì pomeriggio ha vinto 2-0 contro il Brescia. E con i grifoni che si sono per primi accorti di quanto accaduto alla fine del primo tempo, riuscendo comunque a portare a casa una vittoria molto importante per la corsa ai playoff di serie B.

Secondo quanto filtra da un’indagine su cui viene mantenuto il più stretto riserbo, e condotte dalla Digos, chi è entrato in azione nello spogliatoio biancorosso sarebbe riuscito a portare via un orologio di circa duecentomila euro di valore, altri orologi più soldi contanti. Oltre alla quantificazione del colpo, con i grifoni derubati che dopo la gara hanno sporto denuncia, le indagini cercano di mettere in fila gli elementi dell’indagine. Come il momento in cui il colpo potrebbe essere stato messo: l’ultima mezz’ora del primo tempo, prima che, rientrando negli spogliatoi per l’intervallo, i giocatori si sono accorti del maxi furto.

Sempre secondo quanto si apprende, chi è entrato in azione nello spogliatoio del Perugia potrebbe aver utilizzato un accesso secondario, dal momento che il piazzale principale che immette nello spogliatoio è sorvegliato: elementi che lasciano pensare al fatto che il ladro o i ladri possano conoscere bene l’area e le eventuali vie di fuga. A tal proposito, la catena che chiude una porta secondaria sembrerebbe essere stata tagliata.