Maltempo e gelicidio: per frutti di stagione e primizie rincari fino al 30%

Confagricoltura Umbria, il presidente Fabio Rossi

Il freddo dei giorni scorsi potrebbe aver creato danni agli olivi, Confagricoltura Umbria e Assoprol: «Prematuro quantificarli»

(riceviamo e pubblichiamo)
di Confagricoltura Umbria

PERUGIA – Il freddo intenso prima, poi la neve e, a seguire, le piogge con temperature sotto lo zero, potrebbero aver causato danni, anche rilevanti, alla parte aerea delle piante di olivo, soprattutto ai rami giovani, che sarebbero andati in produzione quest’anno.
Con il “gelicidio” verificatosi, in particolare, il 1° marzo, si sono, infatti, manifestati fenomeni di congelamento delle foglie e dei rami più giovani, con conseguente danno alle chiome, che mostrano, in alcuni casi i primi ingiallimenti.

«È tuttavia prematuro – sostiene Angela Canale, Agronomo Assoprol, l’associazione dei produttori olivicoli che fa capo a Confagricoltura Umbria – quantificare al momento i danni reali, bisogna ancora aspettare qualche giorno per osservare la ripresa vegetativa. Inoltre, la reazione delle piante alla situazione meteo che si è verificata potrebbe essere differente nelle diverse zone della regione, anche in funzione dell’altitudine e della varietà».

Nessun danno, invece, – a quanto registra Confagricoltura Umbria – nei vigneti né per l’ortofrutta, salvo che in pochissimi casi di coltivazioni già in campo, come i cavolfiori, i finocchi, radicchi, scarola, verza o carciofi.
I tecnici del sindaco regionale degli agricoltori stanno, in questi giorni monitorando, la situazione in tutta la regione, per capire quali e quanti danni siano stati provocati dall’ondata di freddo portata da Burian anche sulla nostra regione.

A livello nazionale, si temono rincari dei prezzi delle orticole di stagione intorno al 15-20% e per le primizie anche del 20/30% (dati Confagricoltura nazionale).
Intanto, per essere ancora più vicino ai propri soci e non solo, Confagricoltura Umbria sarà protagonista, a partire da mercoledì prossimo 7 marzo di “Agriforum”, la trasmissione di approfondimento e confronto sui temi caldi del settore agricolo, realizzata da Trg Media. Nel salotto televisivo della nuova sede di Perugia dell’associazione di categoria, guidata da Fabio Rossi (nella foto), si alterneranno ospiti dal mondo imprenditoriale agricolo, da quello associativo del mondo Confagricoltura, da quello accademico e specializzato, per conoscere da vicino i tanti settori di competenza, le peculiarità, le ricchezze ma anche le problematiche del comparto, e lanciare messaggi costruttivi a beneficio di addetti ai lavori e istituzioni. Le anticipazioni sul nuovo format, che sarà condotto da Cinzia Tini, andranno in onda stasera in “Trg Plus” (ore 21)