FOTO | A decidere la vittoria sono stati utilizzo di prodotti tipici e rispetto dell’ambiente. Prestigioso riconoscimento e premio in denaro (5mila euro) sono stati conferiti dal presidente dell’Unpli regionale

MAGIONE (Perugia) – Sono andati alla proloco di San Savino, Magione, i 5mila euro del premio “Sagra eccellente dell’Umbria”. Il prestigioso riconoscimento è stato istituito dall’Unione nazionale proloco d’Italia (Unpli) Umbria in riferimento alla legge regionale di disciplina delle sagre e viene assegnato a quelle che rispettino l’utilizzo di prodotti tipici del territorio e garantiscano una raccolta differenziata in regola con le leggi vigenti. La notizia è stata resa pubblica in occasione dell’assemblea ordinaria delle proloco iscritte all’ (Unpli) Umbria che si è tenuta nel caratteristico borgo lacustre lo scorso sabato.

L’incontro, che ha visto presenti i rappresentanti di circa settanta proloco provenienti da tutta la regione, è stata occasione per un approfondimento del ruolo delle proloco nel sistema turistico dell’Umbria con un momento formativo su riforma del terzo settore e nuove normative sulla sicurezza degli eventi.I diversi intervenuti hanno riconosciuto l’importante ruolo di coesione sociale, di tutela delle produzioni tipiche, di valorizzazione e tutela del patrimonio storico, artigianale e artistico svolto da queste associazioni.

Un ruolo ribadito dall’assessore regionale al turismo, Fabio Paparelli, che ha auspicato un maggior impegno delle proloco a supporto delle politiche turistiche del territorio. Tra le proposte presentate all’assemblea anche il progetto della creazione di un elenco regionale delle proloco regolamentate con la funzione di migliorare la rete dell’accoglienza, andando anche al superamento dei classici uffici di informazione turistica che potrebbero diventare luoghi in cui il turista possa trovare anche servizi quali: prenotazione per musei o spettacoli.

Il valore delle proloco per il tessuto sociale dei territori e per la loro promozione è stata ribadita dal presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, e dal sindaco Giacomo Chiodini presenti alla giornata. Il primo cittadino ha, in particolare, ricordato l’importante lavoro fatto dalla proloco di San Savino sia nel promuovere la sagra, conosciuta ormai anche fuori regione per l’alta qualità della sua cucina, sia per l’impegno del gruppo di giovani nel far conoscere e valorizzare il piccolo borgo.

L’incontro è stata anche l’occasione degli associati all’Unpli di confrontarsi sul proprio operato. Una necessità rimarcata dal presidente della proloco ospitante, Maurizio Orsini, organizzatrice della “Sagra del Gambero e del pesce del lago Trasimeno” diventata una delle più rilevanti per la promozione del pesce di lago. «Abbiamo bisogno di confronto – ha dichiarato Orsini – di scambi di esperienze e opinioni su tutto quello che c’è dietro l’associazionismo e, soprattutto, lavorare tutti insieme alla promozione dei nostri luoghi in una prospettiva regionale». Presenti all’assemblea Roberto Prescendi, segretario generale Unpli nazionale, Francesco Fiorelli e Renato Peroni rispettivamente presidente e vicepresidente di Unpli Umbria.