Incontro organizzato da Unae Umbria, Open fiber, Aeit e Anse in collaborazione con Enel distribuzione e Università degli studi di Perugia: dove e a che ora

PERUGIA – “Le fibre ottiche: attualità e prospettive”. Questo il tema del convegno organizzato – il 23 marzo dalle 14.30 alle 18.30 al dipartimento di Ingegneria dell’Università degli studi di Perugia – da Unae Umbria, Open fiber, Aeit e Anse in collaborazione con Enel distribuzione e Unipg.

Perché, fanno sapere alcuni dei responsabili, «in anticipo sulla tabella di marcia, prosegue senza sosta la cablatura in fibra ottica di Perugia. Sia Open fiber, che si è staccata formalmente dal cordone ombelicale di Enel, che Tim stanno accelerando nel progetto di portare la connessione a 1.000 Megabit fin dentro le case dell’80 per cento dei perugini». Il primo obiettivo pare sarà centrato a brevissimo, cioè già nel primo trimestre del 2018.

«Sono stati già finanziati investimenti per le aree periferiche del Comune di Perugia e anche per altri numerosi Comuni del territorio umbro – si legge ancora in una nota -. La connessione ad alta velocità consente inoltre di fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su pc, smartphone, tablet e smart tv. Le imprese in particolare possono accedere al mondo delle soluzioni professionali sfruttandone al meglio le potenzialità della rete grazie alla connessione in fibra ottica. Il termine Industria 4.0 (o Industry 4.0) indica una tendenza dell’automazione industriale che integra alcune nuove tecnologie produttive, comprese le connessioni in fibra ottica, per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti».

Prosegue Unae: «Secondo una definizione che ne dà il Mise, gli elementi che caratterizzano il fenomeno sono “connessione tra sistemi fisici e digitali, analisi complesse attraverso Big Data e adattamenti real-time”. In altre parole: l’utilizzo di macchinari connessi al Web, l’analisi delle informazioni ricavate della rete in fibra ottica e la possibilità di una gestione più flessibile del ciclo produttivo sono condizioni indispensabili per la ripresa dell’economia e lo sviluppo del sistema Italia. Gli obiettivi che Unae Umbria si è posto in questo contesto è stata la progettazione del corso di “Tecnico installatore di sistemi per trasmissione dati, reti e apparati in fibra ottica” che è stato finanziato dalla Regione con Fse. La formazione del profilo in questione, che opera nel settore dell’impiantistica e infrastrutture della fibra ottica, si occupa di progettazione e realizzare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, ampliamento, trasformazione e installazione di impianti per trasmissione dati sulla base di progetti e schemi tecnici di riferimento. Abbiamo già aziende nel settore della installazione degli impianti elettrici, nostre associate, interessate al tirocinio per questa specifica figura professionale».

È prevista la presenza delle istituzioni e del presidente nazionale Unae, Marco Moretti. L’iniziativa, peraltro, è realizzata con il patrocinio degli Ordini degli ingegneri e degli architetti e dei Collegi dei periti industriali e dei geometri, ed è accreditata per il riconoscimento dei Crediti formativi professionali (Cfp) con le modalità previste dai regolamenti dei rispettivi Ordini e Collegi professionali. «Al termine del convegno – infine – Unae Umbria organizza l’assemblea ordinaria dei soci Unae per il rinnovo delle cariche sociali prevista per venerdi 23 marzo alle 19 presso Agriturismo Olivetano», a Perugia.