Perugia, la campagna di contrasto e prevenzione parte dagli alunni della IIIB2 del Cavour Marconi Pascal. Tra manifesti e spot

PERUGIA – «Una campagna di comunicazione sociale ad ampio raggio che ha il duplice scopo di promuovere il contrasto e la prevenzione del fumo, in particolare tra i giovani, e dall’altra di aiutare gli studenti che questa campagna hanno realizzato ad inserirsi sempre più e sempre meglio nel mondo del lavoro».

Così l’assessore regionale all’istruzione, Antonio Bartolini, ha commentato la campagna di comunicazione che la classe IIIB2 dell’istituto Cavour Marconi Pascal, con indirizzo commerciale a curvatura pubblicitaria, ha realizzato con i suoi docenti. Il progetto “Thank you for not smoking”, che è stato illustrato questa mattina, si era avviato quest’anno con la giornata di studio e formazione per studenti e docenti l’8 gennaio, è sostenuto, per il secondo anno consecutivo, dalla Regione Umbria e vede la collaborazione della Provincia e del Comune di Perugia, di FSbusitalia, Minimetrò, del Centro Servizi Giovani, dello Sportello Yap e del Cesvol. Per la sua realizzazione sono state impegnate nel progetto le ore di alternanza scuola-lavoro.

Sono molte le attività che compongono il progetto che sono state illustrate direttamente dagli studenti dell’istituto perugino.
Dal pomeriggio di lunedì 12 marzo saranno affissi manifesti nelle pensiline di tutta la rete urbana: 180 pensiline di Perugia e zone limitrofe con l’aggiunta di alcuni alloggiamenti presso le biglietterie e gli uffici di FSbusitalia e nelle stazioni Minimetrò, tutti luoghi cioè dove sostano almeno due volte al giorno una gran parte degli studenti della provincia di Perugia. I manifesti saranno poi portati nelle scuole, biblioteche, farmacie, presidi socio-sanitari e luoghi ad alta frequentazione dei giovani.
I manifesti realizzati su soggetti originali dei ragazzi hanno quattro tipologie e portano un codice QR attraverso il quale chiunque può accedere a un kit multimediale alloggiato su piattaforma a download gratuito.
Attraverso il codice QR si entra con un click in un archivio digitale dove si può accedere a molto materiale sul tema del fumo e danni alla salute, come smettere, a chi rivolgersi e altro ancora ed è a disposizione per insegnanti, educatori, genitori e cittadini comunque interessati alla problematica del tabagismo.
Nei monitor delle stazioni del Minimetrò saranno invece installati Spot video contro il fumo, ideati, sceneggiati e girati dagli studenti.

La presentazone della campagna contro il fumo
La presentazione della campagna contro il fumo

Tra i materiali didattici è possibile anche trovare gli interventi di docenza delle due giornate di studio: del 16 novembre 2016 e dell’8 gennaio 2018, oltre a film, documentari, articoli slide e altro da vedere e da stampare.
All’interno inoltre si trova l’indicazione poco nota del Telefono Verde contro il fumo dell’Osservatorio fumo, alcol e droga dell’ISS, che è un servizio nazionale anonimo e gratuito che svolge attività di consulenza sulle problematiche legate al fenomeno tabagismo.
Sono stati realizzati anche i prototipi per alcune t-shirt che i ragazzi hanno pensato di indossare per marciare il 31 maggio prossimo per la Giornata Mondiale senza Tabacco, insieme all’iniziativa di “Piedibus del Dipartimento di Prevenzione della USLUmbria1.
Altra iniziativa in programma riguarda una cartellonistica anti fumo da affiancare a quella ufficiale nelle scuole e nei luoghi frequentati dai giovani. I giovani – hanno spiegato i ragazzi – vedono ormai i divieti ufficiali come tappezzeria e perciò hanno pensato di crearne una alternativa disegnando tra l’altro una breve striscia di fumetto con lo slogan “Grazie non fumo!”. Anche questo materiale sarà distribuito inizialmente alle scuole. La versione stampabile è anche nel kit digitale.
Ultima fase del progetto per quest’anno è la produzione di spot per i circuiti televisivi delle reti regionali.
Alla conferenza stampa hanno partecipato, insieme ai docenti ed agli studenti dell’IIS Cavour Marconi Pascal di Perugia ed all’assessore regionale Antonio Bartolini, hanno partecipato la Consigliera delegata della Provincia di Perugia, Erika Borghesi, Diego Dramane Wague, assessore all’istruzione del Comune di Perugia ed i rappresentanti di BusItalia e Minimetrò.