Furto in falegnameria, ladri traditi dal furgone

Carabinieri (foto Settonce) - ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Carabinieri (foto Settonce) - ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Corciano, arrestati un 30enne e un 38enne: i carabinieri li trovano tra le sterpaglie

CORCIANO (Perugia) – Un furto di assi di legno, il bottino lasciato sul ciglio della strada accanto al furgone e un nascondiglio di fortuna in mezzo alle sterpaglie.

È andata decisamente male a due cittadini moldavi di 30 e 38 anni il cui piano criminale non ha tenuto conto dell’impegno dei carabinieri per contrastare i reati contro il patrimonio, anche nell’hinterland del capoluogo umbro, al fine di aumentare sempre più il senso di sicurezza percepita dalla popolazione.
In questo contesto, grazie anche all’intensificazione di mirati servizi di controllo del territorio, la notte tra domenica e lunedì i militari dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Perugia sono intervenuti a Corciano arrestando i due ladri, con l’accusa di furto aggravato in concorso, già noti alle forze dell’ordine.
Durante un servizio perlustrativo, infatti, l’attenzione dei carabinieri è stata attirata dalla presenza, sul ciglio della strada, di un furgone parcheggiato accanto ad alcune assi in legno.
Immediato è scattato il controllo durante il quale i militari hanno scoperto, nascosti tra le sterpaglie, due individui che, alla loro vista, hanno tentato di fornire giustificazioni della loro ambigua presenza sul posto, risultate assolutamente prive di fondamento.
Gli accertamenti hanno infatti permesso di ricostruire come i due uomini avessero poco prima forzato la porta d’ingresso di una falegnameria della zona, per impossessarsi di numerose assi di legno che stavano accatastando nei pressi del mezzo parcheggiato, pronte per essere destinate altrove.
I due stranieri, al termine delle formalità di rito, sono stati messi a disposizione dell’autorità giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto.