Evade per rubare nelle auto al percorso verde. Ma un cittadino lo fa arrestare

Polizia, arresto
Polizia, arresto

Perugia, il coraggio e la determinazione di un perugino: vede un furto e segue il ladro fino all’arrivo della polizia

PERUGIA – Quando si dice cittadino detective. Domenica mattina, percorso verde. La primavera sta arrivando, il sole comincia a scaldare (anche se ancora non troppo) e i perugini tornano ad affollare Pian di Massiano. Persone che vanno a correre, gente a spasso, famiglie con bambini: insomma, tante macchine parcheggiate.

E qui arriva il brutto. Perchè primavera-estate a Pian di Massiano significa purtroppo anche furti e tentati furti nelle auto in sosta.
Proprio quello che stava succedendo domenica mattina sotto gli occhi di un perugino appena arrivato al percorso verde. Il tempo di rendersi conto di quanto sta accadendo che l’uomo è già col cellulare in mano: «Polizia? Venite a Pian di Massiano, sto assistendo a un furto». Ma intanto, fino all’arrivo della volante, non perde di vista un secondo il bandito.
Che in effetti quell’auto riesce ad aprirla e portare via una borsa prima di darsela a gambe. I poliziotti della squadra volante iniziano subito le ricerche e lo trovano poco dopo, con ancora a tracolla quella borsa.
Il balordo viene fermato e portato in questura: dentro quella borsa ci sono vestiti per bambini, che vengono restituiti ai proprietari. Lui, un cittadino marocchino di 39 anni, che doveva essere agli arresti domiciliari, viene arrestato per evasione e furto aggravato. Lunedì mattina, durante il processo per direttissima in tribunale, l’arresto è stato convalidato con il giudice che ha nuovamente disposto la misura dei domiciliari.