Droga e furti in città, quattro espulsi in tre giorni

Questura di Perugia
Questura di Perugia

Perugia, prosegue il piano di contrasto all’immigrazione clandestina della polizia

PERUGIA – Quattro espulsioni in tre giorni da parte della polizia di Stato che prosegue il piano di contrasto all’immigrazione clandestina.

Tra il 13 ed il 15 febbraio, infatti, sono stati espulsi 3 cittadini albanesi e un tunisino.
Il primo dei tre albanesi, 36enne con precedenti per stupefacenti, era destinatario di un provvedimento del giudice di pace di Pistoia che applicava la l’espulsione come misura alternativa alla detenzione dopo averlo condannato per ingresso illegale sul territorio nazionale.
Il secondo, un 44enne sempre con precedenti per stupefacenti e irregolare, è stato accompagnato alla frontiera aeroporto del San Francesco d’Assisi e imbarcato sul volo per Tirana.
Il terzo, un 38enne già colpito da provvedimento di espulsione, con precedenti per stupefacenti e anche furto, era tornato in Italia ma è stato rintracciato e accompagnato all’aeroporto per il rimpatrio.

Il quarto straniero, invece, un tunisino di 48 anni, irregolare sul territorio nazionale, era detenuto per scontare 6 anni e 8 mesi di reclusione a seguito di condanna per stupefacenti. All’uscita dal carcere è stato prelevato dai poliziotti e, dopo le procedure di rito, è stato accompagnato a Fiumicino e imbarcato sul volo per Tunisi.