In migliaia ai funerali in piazza del Popolo, a Roma. Carlo Bartolucci: «Fabrizio sapeva fare squadra»

PERUGIA – Tra le migliaia di persone che hanno voluto dare l’ultimo saluto a Fabrizio Frizzi c’era anche Carlo Bartolucci, tecnico perugino dell’area produzione della sede Rai dell’Umbria.

«Ho voluto esserci anche io al funerale per testimoniare la mia gratitudine per la fiducia che Fabrizio mi aveva accordata quando per un certo periodo sono stato ispettore di studio della trasmissione l’Eredità – racconta Bartolucci , che per molti anni ha lavorato presso la sede centrale della Rai -. Con lui ti sentivi a proprio agio fin dal primo contatto, perché non faceva alcuna distinzione tra personale tecnico e area editoriale; aveva una capacità unica di fare squadra riusciva a mettere tutti d’accordo».

«Di solito – aggiunge Bartolucci – il conduttore di una trasmissione è formale, esigente e a volte anche brusco nella relazione , Fabrizio invece si distingueva nel rapporto interpersonale ma anche nella cura dei dettagli del programma.Cosi che ciascuno si sentiva coinvolto nel progetto».