Umbria, la morsa del gelo non allenta la presa. Temperature fino a -16 gradi

Le previsioni del CfU. Neve sulla E45, Anas: «Mezzi pesanti in direzione Ravenna vengono fermati allo svincolo di Pierantonio»

UMBRIA – Tanto vale mettersi l’anima in pace: almeno fino alla seconda parte di giovedì le temperature non risaliranno, anzi, scenderanno ancora fino a raggiungere, domani, quota -16 in alcune zone della regione. Queste, in sintesi, le previsioni del Centro funzionale decentrato di monitoraggio meteo-idrologico della Regione.

Che per tutta la giornata di oggi ipotizza «nuvolosità variabile in Appennino con residue, deboli, nevicate. Parzialmente nuvoloso sul resto della regione con tendenza a rasserenamento in serata. Venti deboli o moderati di Grecale in attenuazione dalla sera. Temperature stazionarie su valori ben al di sotto delle medie stagionali. Molto freddo, sopratutto in montagna dove i valori massimi oscilleranno intorno ai -10/-12 °C a 1500 metri di quota. In pianura massime prossime o inferiori allo zero».

Domani invece cielo «inizialmente sereno, ma con tendenza a rapido aumento della nuvolosità già in mattinata a partire dai settori occidentali e meridionali. Cielo ovunque nuvoloso o molto nuvoloso nel pomeriggio. Venti deboli orientali. Temperature minime in ulteriore, sensibile, diminuzione con valori prossimi ai -10 °C in pianura, inferiori (fino a -15/-16 °C) nelle valli appenniniche. Massime in aumento, intorno ai 2-3 °C in pianura».

Giovedì, infine, «cielo molto nuvoloso. Nottetempo e nella prima parte della mattinata precipitazioni sparse a prevalente carattere nevoso. Tra la tarda mattinata e il pomeriggio probabile trasformazione della neve in pioggia a partire dalle zone meridionali. In serata pioggia prevalente, salvo possibili nevicate fino a bassa quota al confine con le alte Marche. Non esclusi episodi di pioggia congelantesi nelle valli appenniniche. Venti deboli da nord est. Temperature in sensibile aumento, in particolare nella seconda parte della giornata».

Anas

Anas comunica che a causa delle nevicate che stanno interessando l’Appennino tosco-romagnolo fino a quote di pianura in Romagna, si registrano rallentamenti sulla strada statale 3bis (E45) tra Canili e Ravenna, dove si circola con catene montate o pneumatici invernali.

I mezzi pesanti in direzione Roma vengono fermati a Cesena, mentre quelli diretti a Ravenna, che in mattinata venivano fermati a Sansepolcro (AR), vengono ora bloccati a Pierantonio (PG) per evitare incolonnamenti sul tratto toscano. È in corso l’attivazione di filtri negli svincoli intermedi per consentire l’ingresso in E45 ai veicoli leggeri dotati dei presidi invernali obbligatori. Mezzi sgombraneve e spargisale sono in azione lungo l’intera tratta per consentire il ripristino della normale circolazione, compatibilmente con l’evolversi delle condizioni meteo.


AGGIORNAMENTO:
Situazione in miglioramento sulla E45 tra Canili e Ravenna: il traffico è regolare lungo tutta la tratta. Rimossi anche i filtri per i mezzi pesanti a Cesena, Pierantonio e Sansepolcro. Possibili rallentamenti per mezzi in azione. Permane al momento il divieto di transito per i mezzi pesanti emesso dalla Prefettura di Forlì Cesena.


Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.