Storia e rivoluzione passando per la crisi: la Marchetti Edilizia ora si fonda sul futuro

L’azienda edile dei fratelli Marchetti scommette sulla qualità dal 1974, anno in cui fu fondata dal padre Nereo: un nome, una garanzia

redazionale sponsorizzato

PERUGIA – Costituitasi in srl nel 1999 con l’ingresso in azienda dei figli Marco e Stefano, la Marchetti Edilizia risale ai tempi del padre Nereo, omonimo dell’inventore del catenaccio, quel ‘Signor Rocco’ che divenne il ‘paròn’ (il padrone) d’Europa con il calcio “pane e salame”.

Quando il Nereo impresario fondò a Todi la sua ditta di rivendita di materiale edilizio nel 1974, l’altro, il Mister, il macellaio tutto sangue e sudore, aveva già portato in Italia la Coppa dei Campioni per ben due volte. Fu il primo a riuscirci: nel 1963 con il Milan di Rivera e Altafini, e ancora nel ’69. Per strano che sia, questo cappello introduttivo (un po’ da illusionista) nasconde un’audace analogia tra la biografia del leggendario Nereo Rocco e l’evoluzione della Marchetti Edilizia srl. Stefano e Marco, interpreti di una “Nereide” del ventunesimo secolo, sembrano infatti aver assimilato quel concetto di rivoluzione promosso nella seconda metà del ‘900 da Mister Rocco con il suo calcio dei ‘poaretti’ (i poveretti) che si ribellano al ‘sistema’ e al destino.

Passati attraverso la crisi nera del 2008 hanno reagito e saputo consolidare la loro posizione nel mercato edilizio ampliando costantemente la gamma di articoli e servizi offerti. E se il ‘paròn’ spesso puntò tutto o quasi sulla quantità (il famoso palla lunga e pedalare) per ovviare alla mancanza di qualità, i fratelli Marchetti affrontano l’avvenire aprendosi all’innovazione dei materiali, senza trascurare la loro filosofia d’impresa. Raccolta la sfida delle nuove tecnologie, continuano a credere con coraggio ed ottimismo nella ‘mission’ dell’azienda: «Proponiamo alla nostra clientela prodotti di qualità, evitando articoli più economici che sono offerti dalla grande distribuzione e da altri rivenditori che operano con la logica dei ‘giornalini promozionali’ per evitare di entrare in concorrenza su prodotti con bassa marginalità».

Forte di un magazzino che arriva a contenere oltre 5000 articoli disponibili in pronta consegna, la Marchetti Edilizia annovera tra i suoi valori aggiunti la personalizzazione delle forniture, basata sulla proficua collaborazione con più di 100 marchi di aziende leader nel settore. Ma il vero fiore all’occhiello dell’attività è il servizio specializzato di consulenza, perché «una buona rivendita deve saper consigliare e non solo vendere». Parola di Stefano, ben attento a muoversi al ritmo del cambiamento per poi assecondarlo. In questo senso la Marchetti srl sta concentrando i suoi sforzi soprattutto in direzione della ristrutturazione e dell’adeguamento sismico, le necessità più urgenti nel breve periodo: «l’edilizia è cambiata negli ultimi vent’anni. Si costruisce poco ma c’è un grande lavoro di recupero sull’esistente da fare». Sempre nel segno di correttezza e serietà, caratteri distintivi della società.

Passando per la crisi, storia e rivoluzione vanno dunque a braccetto verso il futuro. Così fu per il “genio pragmatico” del pallone che preoccupandosi di non prenderle finì per scardinare il ‘sistema’ importato da oltremanica. Così è stato per Nereo ed è ora per Marco e Stefano, storia e rivoluzione della Marchetti Edilizia srl. Gente semplice che ha amato e ama il lavoro sodo, come il padrone ha amato il suo.