Al suo interno «La mia vendetta di pittore artista spoletino, da sempre ignorato dagli operatori istituzionali della cultura della mia cara città»

di Gino Goti
(riceviamo e pubblichiamo)

SPOLETO (Perugia) – Il maestro Sergio Bizzarri ha depositato all’ufficio Cultura della biblioteca comunale a Palazzo Mauri, Spoleto, un plico destinato ad essere custodito nella “capsula del tempo”, contenente alcune testimonianze della propria settantennale attività artistica. All’esterno della busta, Bizzarri ha scritto di suo pugno: «La mia vendetta di pittore artista spoletino, da sempre ignorato dagli “operatori istituzionali della cultura” della mia cara Spoleto». La busta contiene:

  • Un catalogo della mostra antologica di Ancona, nel Palazzo degli Anziani – 1992, con la presentazione di Dario Micacchi, dal titolo “40anni di pittura, dall’informale al figurativo”
  • Un catalogo monografico “Sergio Bizzarri – Opere 1944-2007” pubblicato in occasione della mostra antologica svoltasi a Perugia nei magnifici locali della Rocca Paolina dal 12 al 27 gennaio 2008, presentata da Antonio Carlo Ponti, e cd della mostra, realizzato dal noto regista Gino Goti
  • Un cd dell’attuale sito internet www.sergiobizzarri.it, realizzato da Eccellente Italia Spoleto, e un cd collezione opere del maestro Bizzarri di proprietà del Museo della Castellina – Norcia
  • Diverse brochure di mostre personali del Maestro realizzate in Italia e all’estero, fra le quali: “Magma in the light” – Toronto 16 maggio – 4 giugno 1995, presentata da Massimo Duranti; “Domani è un altro giorno” – Amsterdam 8 settembre-20 ottobre 2017, all’Istituto Italiano di Cultura, presentata dal gallerista Martin Impelmans; “Omaggio ai pittori spoletini del Festival”, mostra in ricordo del gruppo di amici pittori che, con il Maestro, animarono le vie del centro di Spoleto durante i primi anni del FestivalUn libro tascabile “…e il mare mi fece dono dei suoi sassi”, che raccoglie gli articoli del Maestro pubblicati sul mensile “SPOLETO’s” sin dal suo primo numero e fino al dicembre 2017
  • La locandina della prossima mostra “Bizzarri 87 – Sono solo sassi?”, programmata per il periodo dal 22 marzo all’ 8 aprile 2018, nei locali ex Monte di Pietà di via Saffi a Spoleto. La galleria è stata prenotata dal gallerista olandese Martin Impelmans e dallo stesso donata a Bizzarri per l’allestimento di una mostra sugli ultimi interessantissimi lavori

La Capsula del Tempo conterrà altro materiale che fra un secolo nel 2118 sarà una preziosa testimonianza della vita culturale, artigianale, politica, sociale della città del Festival. Chissà se Don Matteo e il maresciallo Cecchini, certamente inseriti nella Capsula con la storia della fortunata e preziosa trasmissione televisiva, allora saranno diventati,rispettivamente, Papa e Generale?