Un percorso alla scoperta della fisica, della robotica, della matematica, della logica e della chimica. Il 24 e 25 febbraio al via il festival della scienza per bambini in collaborazione con il Post

CORCIANO (Perugia) – Se è vero che è la curiosità a portare gli scienziati verso le grandi scoperte c’è chi, come i bambini, ne ha da vendere ma ha bisogno di sperimentare per imparare le regole che governano il mondo della scienza, magari attraverso il gioco.

Un’occasione per farlo è “ScienziAMO” sabato 24 e domenica 25 febbraio al centro d’intrattenimento Gherlinda di Corciano che ospita la prima edizione del Festival della scienza in collaborazione con Perugia officina della scienza e della tecnologia (Post). Hanno contribuito, inoltre, la Libreria Giunti al punto, Star Shop, IdeAttivaMente, il Pianeta delle idee, Mercato Km70.zero e Museo del Balì. L’evento è gratuito e prevede sfide, giochi, dimostrazioni ed esperimenti “formato bambino” (dai 6 ai 13 anni) dalle 16 alle 20. La formula è quella della caccia al tesoro. Gli aspiranti piccoli scienziati potranno ritirare una mappa allo start point e seguire un percorso di 10 tappe in una sorta di grande circuito di postazioni interattive che trattano di fisica, robotica, matematica, logica, chimica, alimentazione ed energia.

Nello specifico sono: “Facce da scienziato” per indossare, letteralmente, i panni dello scienziato; “Tinkering studio” dove costruire prototipi robotici; “Ludotecati” al quale può partecipare tutta la famiglia per fare un gioco di squadra armandosi di astuzia, equilibrio e pazienza; “La corsa solare”, una gara che viene realizzata sfruttando l’enegia della luce grazie a mezzi green; “Mungi la mucca”, un test in cui sono coinvolti non solo il tatto ma anche l’olfatto e il gusto; “Maxi tangram”, una sfida in cui si devono realizzare figure sempre diverse a partire da sette forme geometriche; “Bolle e miscugli”, laboratorio di chimica per creare bolle di sapone giganti e miscele varie; “Dalla scienza alla fantascienza” con il dottor Manhattan” che spiega come il fumetto può racchiudere in sé affascinanti scoperte scientifiche; “Scienza in casa”, per imparare come la scienza, in questo caso la fisica, si nasconde in ogni piccolo o grande oggetto di uso quotidiano; “Luce & Co.”, dove viene usata la luce per leggere messaggi segreti e sfidare l’avversario per uscire dal laser-labirinto nel minor tempo possibile.

Ogni bambino partecipante è dotato di mappa segnapunti, deciderà una personale strategia di gioco per costruire il proprio percorso ludico-didattico, superare le prove proposte dai divulgatori e conquistare, così, i numerosi premi in palio (biglietti omaggio per cinema, sala giochi, gadget Post e Orto bag a cura di Mercato Km70.zero). Inoltre sarà allestito anche lo spazio “Gioco e imparo” per i bambini dai tre ai 5 anni. «Un mix di divertimento assicurato e apprendimento sperimentale – spiegano dal Post – che avvicina il bambino alla Scienza attraverso formule di edutainment. Questo è quello che succede quando un centro d’intrattenimento frizzante come il Gherlinda, sempre pronto ad interpretare le esigenze dei più giovani, incontra un museo dinamico come il Post che quotidianamente dialoga e parla di scienza a piccoli sperimentatori in erba».

Il festival è aperto anche alle scuole: la classe che parteciperà, nel corso dei due giorni, con il maggior numero di studenti vincerà un laboratorio didattico del Post (o la visita al Museo), un modello tridimensionale del laboratorio del corpo umano e il libro “Se…sorprendenti idee per conoscere il mondo”. Per ulteriori informazioni: Post 075.5736501.

ScienziAMO
ScienziAMO