Migliorare accessibilità alla struttura efruibilità del parcheggio pubblico: l’intervento della direzione aziendale del Santa Maria di Terni

TERNI – Dall’ultima settimana di febbraio il parcheggio pubblico dell’ospedale di Terni con ingresso da viale VIII Marzo sarà riservato alla sosta breve, per un tempo massimo fissato a due ore, e potrà contare su un nuovo sistema elettronico di gestione dei flussi tramite ticket e 5 nuovi posti auto. E’ questo il più recente intervento realizzato dalla direzione aziendale del Santa Maria di Terni per migliorare l’accessibilità all’ospedale e rendere più fruibile ai cittadini quello che è il parcheggio pubblico più vicino all’ingresso del presidio ospedaliero e che a volte viene utilizzato in modo inappropriato, essendo uno spazio sorvegliato oltre che gratuito.

«Al di là dei nuovi posti auto che siamo riusciti a ricavare, il nuovo sistema elettronico che dispensa il ticket – spiega la direzione dell’Azienda ospedaliera di Terni – garantirà, rispetto all’attuale sistema semaforico di conteggio, una corretta contabilità delle auto e quindi un uso più appropriato dei posti auto disponibili e una migliore gestione dei flussi in entrata e in uscita. Inoltre, l’attivazione della sosta veloce per il tempo massimo di due ore, che sarà chiaramente evidenziata da apposita segnaletica, favorirà la rotazione delle auto consentendo ai cittadini di trovare più facilmente posti auto liberi».

Il limite di tempo ha lo scopo di facilitare ulteriormente l’accesso ai servizi ospedalieri, in modo che tutti coloro che devono recarsi all’ospedale per diversi motivi (visite ambulatoriali, operazioni agli sportelli Cup, ecc.) abbiano maggiori possibilità di trovare un posto auto in prossimità della struttura ospedaliera, con particolare riferimento ad alcune fasce orarie critiche della giornata. Trascorse due ore il ticket non sarà più valido, pertanto l’utente dovrà rivolgersi al personale in servizio presso la portineria esterna per chiedere l’apertura della sbarra in uscita su piazzale Tristano da Joannuccio.

«Sia chiaro, dunque – precisa la direzione – che non sono previste sanzioni e il parcheggio resta gratuito anche trascorse le due ore; per il rispetto del regolamento ci si appella fondamentalmente alla sensibilità e al senso civico delle persone». Considerato che per chi ha necessità di sostare per un tempo prolungato è disponibile il parcheggio limitrofo, che è solo poco più distante, il nuovo regolamento che limita il tempo di sosta a 2 ore permetterà di liberare il parcheggio da furgoni e altri mezzi ingombranti lasciati in lunga sosta, il tutto disincentivando il ritorno dei parcheggiatori abusivi.