I dati dell’Azienda ospedaliera di Perugia: in 25 al pronto soccorso. In crescita gli accessi per le malattie dell’apparato respiratorio

PERUGIA – Cadute e scivoloni per il ghiaccio su scale e strade. Con diversi ricoveri dovuti alle botte. «Sono pesanti le conseguenze del primo giorno di neve nella provincia di Perugia”, conferma l’Azienda ospedaliera. Che parla di 25 accessi al pronto soccorso dell’ospedale per conseguenze dirette delle condizioni climatiche, neve e ghiaccio, «con 11 ricoveri nella struttura di Ortopedia», come specifica il Dottor Paolo Groff.

Il neo direttore del pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia precisa inoltre che «nella maggioranza dei casi si è trattato di traumi agli arti superiori e inferiori di persone anziane, mentre gli altri 14 accessi si sono risolti con medicazioni per traumi meno impegnativi».
La nota dell’Azienda ospedaliera di Perugia precisa infine che le temperature rigide hanno anche influito nell’accrescere del 10/15 per cento il numero ricoveri, che hanno riguardato pazienti affetti da malattie dell’apparato respiratorio.